Lo street artis Jorit chiede una foto con Putin durante un forum a Sochi, in Russia: polemiche e critiche

Lo street artis Jorit chiede una foto con Putin durante un forum a Sochi, in Russia:  polemiche e critiche

Lo street artis Jorit chiede una foto con Putin durante un forum a Sochi, in Russia: polemiche e critiche Photo Credit: agenziafotogramma.it


Famoso per aver ritratto sui muri di edifici di periferia Maradona e Che Guevara, San Gennaro e Pasolini, Jorit è stato accusato in passato di avere posizioni filorusse

Irrompe nel Forum della gioventù che si è svolto a Sochi, in Russia, lo street artist italiano, Ciro Cerullo, conosciuto con il nome di Jorit, e il siparietto con Vladimir Putin ha fatto il giro del mondo, ripreso dalle telecamere russe e diffuso sui social. Un intermezzo che ha il sapore della propaganda politica, vista l’imminenza delle elezioni presidenziali in Russia, dal 15 al 17 marzo. Mentre era in corso il forum, l’artista 33enne ha chiesto a chiesto a Putin di poter fare una foto con lui, perché, ha detto, "Voglio dimostrare all’Italia che lei è umano come tutti e che la propaganda su di lei non è vera". Al che, il presidente ha risposto: "Certo, basta che non mi dia un pizzicotto per sincerarsi che sono una persona reale". Putin ha poi fatto una foto con l'artista italiano e una con un giovane africano.

Artista prolifico

Jorit, nato a Quarto in provincia di Napoli, è l’autore di diversi murales che ritraggono sulle facciate di palazzi di periferia personaggi celebri, da Lucio Dalla a Diego Armando Maradona, da Ilaria Cucchi a Fabrizio De André. Fuori dall’Italia aveva realizzato opere a Betlemme e in Russia, prima e dopo la guerra con l’Ucraina. Al forum della gioventù ha partecipato anche l’attrice italiana Ornella Muti di cui Jorit ha realizzato un murale svelato ieri a Sochi

Le reazioni in Italia

Più volte Jorit è stato tacciato di essere filorusso, in particolare dopo un murale realizzato a Mariupol, la città ucraina assediata e occupata dall’esercito russo, in cui viene rappresentata una bimba con i colori della repubblica popolari di Donetsk, alle cui spalle piovono missili con la scritta “Nato”. Ma lui si è sempre difeso, invocando la libertà d’espressione dell’arte e la volontà di mostrare l’altro lato della medaglia. Tranchant il giudizio di Carlo Calenda, leader di Azione che ha detto: ”I dittatori hanno sempre trovato una sponda in "utili idioti "pagati o semplicemente in cerca di notorietà e poi ha aggiunto, “non è una novità, considerando che abbiamo un Vicepresidente del Consiglio formalmente alleato del partito di Putin". Il ministro degli Esteri Antonio Tajani, ha detto: “Qualcuno in Russia usa ancora la propaganda, tipica del Kgb. L’Italia è dalla parte dell’Ucraina, ha aggiunto, ma non siamo in guerra con il popolo russo. Siamo amici dei russi ma non vogliamo che l’esercito russo invada l’Ucraina”, ha aggiunto. Critiche sui social a Jorit, “fai foto con chi uccide, vergognati”, si legge nei commenti a un vecchio post sul suo profilo Instagram.


Argomenti

Jorit
Putin
streetart

Gli ultimi articoli di Maria Paola Raiola

  • Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

    Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

  • Genova: uccise la sorella, confermata in appello la condanna a 24 anni e mezzo per Alberto Scagni

    Genova: uccise la sorella, confermata in appello la condanna a 24 anni e mezzo per Alberto Scagni

  • Amadeus lascia la Rai: per lui si spalancano le porte del Nove, il canale del gruppo  Warner Bros  Discovery

    Amadeus lascia la Rai: per lui si spalancano le porte del Nove, il canale del gruppo Warner Bros Discovery

  • Strage Suviana: recuperato anche il corpo dell'ultimo disperso, sette i morti e cinque feriti, 4 ancora ricoverati

    Strage Suviana: recuperato anche il corpo dell'ultimo disperso, sette i morti e cinque feriti, 4 ancora ricoverati

  • Delitto Aosta: il presunto omicida fermato a Lione era già stato denunciato per violenze dalla 22enne francese

    Delitto Aosta: il presunto omicida fermato a Lione era già stato denunciato per violenze dalla 22enne francese

  • Il mistero dell'omicidio della ragazza francese nella chiesa diroccata in Val D'Aosta, si cerca l'assassino

    Il mistero dell'omicidio della ragazza francese nella chiesa diroccata in Val D'Aosta, si cerca l'assassino

  • Medio Oriente: la minaccia di Israele dell'attacco a Rafah rallenta i negoziati

    Medio Oriente: la minaccia di Israele dell'attacco a Rafah rallenta i negoziati

  • Il Vaticano pubblica Dignitas Infinita: no alla maternità surrogata,  la violenza sulle donne è scandalo globale

    Il Vaticano pubblica Dignitas Infinita: no alla maternità surrogata, la violenza sulle donne è scandalo globale

  • L'Iran minaccia: attacco a Israele inevitabile, ma decideremo come e quando rispondere a Tel Aviv

    L'Iran minaccia: attacco a Israele inevitabile, ma decideremo come e quando rispondere a Tel Aviv

  • Bambine sempre più ossessionate dalla bellezza, sul web è cosmeticoressia: a 11 anni si usa la crema di mamma

    Bambine sempre più ossessionate dalla bellezza, sul web è cosmeticoressia: a 11 anni si usa la crema di mamma