Morta suicida l'attrice Emmanuelle Debever: fu una delle prima ad accusare Gérard Depardieu di molestie sessuali

Morta suicida l'attrice Emmanuelle Debever: fu una delle prima ad accusare Gérard Depardieu di molestie sessuali

Morta suicida l'attrice Emmanuelle Debever: fu una delle prima ad accusare Gérard Depardieu di molestie sessuali Photo Credit: Agenzia Fotogramma


È morta a 60 anni l'attrice francese Emmanuelle Debever. Si è tolta la vita gettandosi nella Senna il 7 dicembre

Si è tolta la vita gettandosi nella Senna: l’attrice Emmanuelle Debever è morta il 7 dicembre. Aveva 60 anni. Fu una delle prime a denunciare pubblicamente Gérard Depardieu: nel 2019, con un post su Facebook, Debever raccontò le molestie sessuali subite sul set del film Danton, in cui recitò al fianco di Depardieu nel 1982.

FU UNA DELLE PRIME ATTRICI A DENUNCIARE PUBBLICAMENTE GÉRARD DEPARDIEU

A riportare la notizia del suicidio sono stati i media francesi: l’attrice si è tolta la vita nel giorno in cui la tv France 2 stava trasmettendo il programma "Complément d'enquête", inchiesta su casi di presunte violenze sessuali commesse da Depardieu. Nel 2019 rivelò sui social: “Il mostro sacro si era abbandonato a molte cose durante le riprese... Approfittando dell'intimità all'interno di una carrozza. Facendo scivolare la sua grossa zampa sotto le mie sottovesti, presumibilmente per avere una migliore sensazione di me...". All’epoca la notizia non destò particolare scalpore: furono infatti poche le attrici che allora si espressero a sostegno di Charlotte Arnould, che nell’estate del 2018 fu la prima donna a denunciare Depardieu per violenze sessuali. Il caso di Arnould è attualmente in fase di discussione in tribunale: l’attore francese ha negato tutte le accuse.


EMMANUELLE DEBEVER, LA FAMA NEGLI ANNI OTTANTA

Nata nel 1963 a Marsiglia, Debever esordì sul piccolo schermo nel 1982, nella serie "Joëlle Mozart. Tra i ruoli maggiormente noti quelli nella serie "Médecins de nuit" e nella pellicola Quidam" di Gérard Max. Tra i suoi film spicca "Un jeu brutal" (1983) di Jean-Claude Brisseau, in cui interpretava Isabelle, figlia adolescente del celebre scienziato professor Christian Tessier (Bruno Cremer), colpita da handicap alle gambe fin dalla nascita. 


Argomenti

Emmanuelle Debever
Gerard Depardieu
Senna

Gli ultimi articoli di Benedetta Mannucci

  • Miley Cyrus e Pharrell Williams, il nuovo singolo in collaborazione suona tra il funk e i Måneskin

    Miley Cyrus e Pharrell Williams, il nuovo singolo in collaborazione suona tra il funk e i Måneskin

  • Alessandria, morto sul colpo 17enne investito da un treno

    Alessandria, morto sul colpo 17enne investito da un treno

  • Cutro, un anno dopo la strage: fiaccolata in ricordo delle 94 vittime. I familiari annunciano causa civile contro il Governo

    Cutro, un anno dopo la strage: fiaccolata in ricordo delle 94 vittime. I familiari annunciano causa civile contro il Governo

  • Sanremo, studente di 17 anni muore investito da un tir: fermato l'autista

    Sanremo, studente di 17 anni muore investito da un tir: fermato l'autista

  • Dani Alves condannato a quattro anni e mezzo di carcere per stupro

    Dani Alves condannato a quattro anni e mezzo di carcere per stupro

  • Catania, frustate su bambino di 5 anni: arrestate la madre e la zia

    Catania, frustate su bambino di 5 anni: arrestate la madre e la zia

  • Russia, un nuovo caso Gershkovich: arrestata russo-americana con accusa di alto tradimento

    Russia, un nuovo caso Gershkovich: arrestata russo-americana con accusa di alto tradimento

  • Fedez querela il Codacons: “Diffamazione e calunnia, contro di me campagna mediatica quotidiana”

    Fedez querela il Codacons: “Diffamazione e calunnia, contro di me campagna mediatica quotidiana”

  • New York fa causa a TikTok, Facebook e YouTube: "Danneggiano salute mentale dei giovani"

    New York fa causa a TikTok, Facebook e YouTube: "Danneggiano salute mentale dei giovani"

  • Sparatoria a Kansas City, Joe Biden al Congresso: “Porre fine all’epidemia di violenza delle armi”

    Sparatoria a Kansas City, Joe Biden al Congresso: “Porre fine all’epidemia di violenza delle armi”