Nicola Zingaretti a RTL 102.5: "Costruire campo largo su un'idea di futuro, ci vogliono le alleanze"

09 luglio 2022, ore 10:19

Il presidente della Regione Lazio ospite di RTL 102.5 in "Non Stop News": "Sui rifiuti a Roma sono ottimista, si stanno facendo le scelte giuste"

L'allarme siccità

Anche il Lazio, come molte regioni d'Italia, si ritrova a fronteggiare l'emergenza siccità. "La situazione è seria" commenta Zingaretti. "È la conferma dopo la Marmolada che non c'è futuro se non si blocca il riscaldamento globale. Abbiamo istituito lo stato di emergenza, che permette ai sindaci di adottare provvedimenti per limitare l'uso dell'acqua e aiuti economici per le autobotti dove il razionamento c'è già. È vero che bisogna cambiare molto, ma è anche vero che contano i comportamenti individuali. Faccio un appello ai cittadini, il risparmio dell'acqua passa da comportamenti responsabili, cose piccole che però cambiano molto la situazione, se a farlo siamo tutti".


"Sui rifiuti si stanno facendo le scelte giuste"

"Il problema dei rifiuti a Roma ha un motivo: non ci sono impianti che trattano il ciclo dei rifiuti. Il sindaco di Roma ora ha fatto sua questa battaglia annunciando un impianto da costruire, e tante regioni sono disposte ad accogliere i rifiuti di Roma". Continua poi il presidente della Regione Lazio: "I rifiuti che vediamo per strada a Roma sono figli delle lungaggini necessarie alla raccolta. Ora i camion che li raccolgono devono girare per tutta italia per trattarli. Sono però ottimista" confessa Zingaretti. "Sono convinto che le scelte che si stanno facendo siano quelle corrette".


Nicola Zingaretti a RTL 102.5: "Costruire campo largo su un'idea di futuro, ci vogliono le alleanze"

Campo largo: esiste davvero?

Parlando di campo largo Nicola Zingaretti commenta: "Deve fondarsi su un'idea di futuro. Su questo ho scritto un articolo. Le alleanze ci vogliono, soprattutto in un sistema maggioritario, perché se non sei alleato fai vincere gli avversari. Il campo va costruito però su un'idea di Paese. Abbiamo una bella Costituzione, ma molti di quei diritti oggi non sono attuati o non lo sono pienamente". E ancora, in vista delle elezioni del prossimo anno, "dovremo costruire un campo di forze politiche e sociali, di sindaci e di amministratori, che si ritrovi nel 2023 per affermare quei valori e per combattere una bella campagna elettorale. Le persone andranno a votare se capiranno quali sono le nostre idee e qual è la differenza con quelle degli altri. Se lo facciamo con passione potremo anche risvegliare l'attenzione di tanti che non ci credono più e che restano a casa per le elezioni".


I dati Istat e la strada del PNRR

"L'Istat ha confermato che i poveri sono in aumento, anche tra i giovani. Quella è l'agenda: grandi investimenti pubblici per ridurre le disuguaglianze, questa deve essere la priorità. Il PNRR va nel senso giusto. Lo ha detto il presidente Mattarella, l'agenda di governo deve essere segnata da uno sviluppo che difenda l'ambiente. L'agenda è chiara: scuola, formazione, università, crescita del livello culturale. Digitalizzazione non a caso, ma per aumentare i servizi alle persone e alle imprese per rendere più facile vivere e lavorare nel nostro Paese. Il governo con il PNRR una strada l'ha indicata, ora bisogna farlo".

Nicola Zingaretti: regione Lazio, l'emergenza siccità e quella degli incendi
Tags: Politica, Regione Lazio, Rifiuti, Siccità, Zingaretti

Share this story: