Ocean Vicking, rispettiamo le convenzioni internazionali, Giorgia Meloni difende le scelte del governo

09 novembre 2022, ore 19:00

A bordo delle navi ong non ci sono naufraghi ma migranti, ha detto il presidente del Consiglio

"Sui giornali ho letto stamattina titoli surreali, distanti dalla realtà. Ad esempio non è dipesa dal governo la decisione dell'autorità sanitaria di far sbarcare tutti i migranti presenti sulle navi ong, dichiarandoli fragili sulla base di possibili rischi di problemi psicologici. Scelta, quella dell'autorità sanitaria, che abbiamo trovato bizzarra". E’ quanto ha dichiarato Giorgia Meloni nel corso dell’assemblea dei gruppi parlamentari di Fratelli d’Italia. "Il governo italiano sta rispettando tutte le convenzioni internazionali e il divieto imposto a queste navi ong di sostare in acque italiane, oltre il termine necessario ad assicurare le operazioni di soccorso e assistenza dei soggetti fragili, è giustificato e legittimo. A bordo di queste navi non ci sono naufraghi ma migranti: le persone sono salite a bordo in acque internazionali trasbordando da altre unità navali di collegamento e la nave che li ha presi in carico è attrezzata ed equipaggiata per ospitarli e provvedere a tutte le loro esigenze di accoglienza". Queste le ulteriori affermazioni del presidente del Consiglio che in questo modo ha replicato alle accuse di Parigi, secondo cui l’Italia avrebbe dovuto svolgere il proprio ruolo, nel rispetto degli impegni presi con l’Unione Europea, accogliendo i migranti a bordo della Ocean Vicking, ora in navigazione verso la Corsica. La questione migranti rientra a pieno titolo nei temi che l'esecutivo italiano vuole affrontare all'insegna della legalità. "Consideriamo il tema della legalità un tratto distintivo di questo governo: bisogna tornare a rispettare le regole e questo vale per ogni ambito", ha sottolineato Giorgia Meloni


Precipita la situazione a bordo della Ocean Viking

La Commissione Europea ha chiesto lo sbarco immediato, nel porto più vicino, di tutte le persone a bordo della Ocean Vicking, per evitare una tragedia umanitaria. Inoltre Bruxelles ha ribadito l’importanza del principio della cooperazione, invitando gli Stati membri a lavorare insieme per garantire una risposta comune all’emergenza migranti. "E' importante fornire sostegno Paesi che ricevono regolarmente arrivi via mare: sulla base del Meccanismo di solidarietà concordato, è disponibile un numero significativo di posti di ricollocazione per contribuire ad alleviare parte della pressione attraverso il trasferimento in altri Stati membri", si legge nella nota diffusa dalla Commissione Europea.


Ocean Vicking, rispettiamo le convenzioni internazionali, Giorgia Meloni difende le scelte del governo
Tags: convenzioni internazionali, Ocean Vicking, ong, sbarchi, Agenzia Fotogramma, Commissione Europea, Giorgia Meloni, legalità, Migranti

Share this story: