Oggi è la giornata mondiale della Filosofia, disciplina senza tempo che ha ancora molto da dire agli uomini

18 novembre 2021, ore 09:33

Istituita nel 2002 dall'UNESCO, l'agenzia Onu per l'Educazione, Scienza e la Cultura, la Giornata Mondiale della Filosofia si celebra il terzo giovedì del mese di novembre; previste iniziative nelle scuole e un seminario on line aperto dal ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi

Filosofi,  fatevi avanti!

Pensiamo a quella straordinaria rappresentazione della Scuola di Atene che Raffaello realizzò per Papa Giulio II nel 1500: l' affresco è tra i più famosi  delle Stanze Vaticane, nei Musei Vaticani, fotografato sulle copertine dei libri di scuola, dove tutti i più celebri filosofi della Grecia antica, sono riuniti sotto un unico cielo. Da Aristotele a Platone, da Eraclito a Pitagora, da Socrate a Plotino: i pensatori, quasi tutti barbuti, discutono, parlano tra loro, gesticolano e si confrontano. L'essenza della filosofia, che Raffaello ha colto alla perfezione, sta nel dialogo incessante, nel movimento che accomuna tutti i protagonisti dell'opera. Una cifra questa che è sempre attuale, anzi che è anche una risorsa per i nostri tempi. La filosofia infatti, celebrata oggi nella Giornata Mondiale voluta dall'UNESCO, è elogio del dialogo, delle parole produttive, del superamento della stasi dei giudizi e pre-giudizi. E per questo non passa mai di moda. 

Una Giornata mondiale istituita nel 2002

L'UNESCO, l'agenzia per l'Educazione, la Scienza e la Cultura dell'Onu, ha riconosciuto l'importanza della Filosofia tanto da dedicarle una ricorrenza. Sul sito dell'Ente  leggiamo che "la filosofia è una disciplina stimolante e una pratica quotidiana che può trasformare le società. Permettendo di scoprire la diversità delle correnti intellettuali nel mondo, la filosofia stimola il dialogo interculturale. Risvegliando le menti all'esercizio del pensiero e al confronto ragionato delle opinioni, la filosofia aiuta a costruire una società più tollerante e rispettosa" . Sono le caratteristiche del filosofare che ognuno può esercitare, anche se non ha studiato a scuola la materia o non pensa di poter essere chiamato filosofo.

Filosofia come cura

Philosophy for Future, così quest'anno l'UNESCO titola la Giornata, perché la Filosofia può rappresentare una valida alleata nella lotta alle discriminazioni, nella cura del Pianeta, in un periodo segnato dai cambiamenti climatici e dalla pandemia. "Quest’anno l’UNESCO desidera ricordare la necessità più che mai essenziale di ricorrere alla riflessione filosofica per far fronte a queste molteplici crisi. Quando il mondo è immerso nell’incertezza e nel disordine, ci rivolgiamo alla filosofia”, si legge nel sito dell'ente. In più, l’iniziativa quest’anno prende spunto dalle considerazioni contenute nel Rapporto elaborato dalla Commissione Internazionale on the Futures of Education, dal titolo "Reimagining Our Futures Together: a new social contract for education", recentemente presentato ufficialmente alla 41esima Conferenza Generale dell'UNESCO.  Quest'anno, la Giornata Mondiale della Filosofia acquista un significato particolare nel 75esimo anniversario della Costituzione che, nel 1946, ha istituito l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).  Diverse le iniziative previste nelle scuole. On line,  invece il seminario pomeridiano strutturato in due sessioni, una condotta da un filosofo e una scienziata, che farà luce sulle prospettive del ruolo della filosofia nel dibattito scientifico contemporaneo e un'altra, dedicata invece a docenti e studenti.

Oggi è la giornata mondiale della Filosofia, disciplina senza tempo che ha da dire ancora molto agli uomini
Tags: Giornatamondialeperlafilosofia2021, Miur, UNESCO

Share this story: