Olimpiadi invernali, di Pechino, partita la staffetta olimpica, il 4 febbraio la cerimonia d'apertura

02 febbraio 2022, ore 07:23 , agg. alle 07:38

La staffetta della fiaccola olimpica seguirà un percorso ridotto per le restrizioni legate al covid e toccherà la Grande muraglia e tutte le aree di gara. Saranno 1200 i tedofori che si alterneranno. Venerdì la cerimonia di apertura dei Giochi. durerà circa 100 minuti e coinvolgerà 3000 figuranti

A due giorni dall’avvio delle Olimpiadi invernali di Pechino, la Cina scalda i motori in attesa che i riflettori di tutto il mondo si accendano sul Paese. Nelle ultime ore è partita la staffetta della fiaccola olimpica, lungo un percorso ridotto per le restrizioni legate al covid. Saranno 1200 i tedofori che si alterneranno per 3 giorni e mezzo nel rispetto rigoroso dei protocolli sanitari e della “bolla” che, secondo le autorità cinesi, dovrebbe preservare gli atleti durante i Giochi. Tutti, compreso il pubblico, saranno sottoposti ai test covid. La staffetta toccherà la Grande Muraglia ma anche le aree di gara nei pressi della capitale e della vicina città di Zhangjiakou,nel confinante Hebei, dove sono state realizzate le piste per lo sci di fondo e il salto con gli sci.

I tedofori e le proteste

Ad inaugurare la staffetta olimpica sono stati Luo Zhihuan, un ex pattinatore di velocita' di 80 anni che ha vinto il primo titolo mondiale di sport invernali in Cina nel 1963, l'astronauta Jing Haipeng e il progettista del satellite Chang'e 1 Ye Peijian. Mentre resta incerto il nome dell'ultimo tedoforo, quello che portera' la fiaccola al braciere olimpico, si e' diffusa l'ipotesi del colpo a sorpresa di Peng Shuai, l'ex star del tennis finita al centro di un caso internazionale dopo aver denunciato sui social gli abusi sessuali subiti dall’ex vicepremier Zhang Gaoli . Di certo le autorità cinese saranno molto attente per evitare che eventuali proteste contro le violazioni dei diritti umani possano rovinare l’immagine che il governo di Xi Jinping sta cercando di dare del Paese. Al boicottaggio internazionale annunciato da Stati Uniti, Canada e Gran Bretagna per il trattamento riservato alle minoranze musulmane nello Xinjiang, Pechino ha risposto con una ferma condanna dei tentativi di politicizzare lo sport. Per gli atleti ci ha pensato la due volte campionessa olimpica cinese Yang Yang ha lanciare il monito: saranno loro i responsabili delle cose che saranno dette nel corso delle conferenze stampa e delle interviste. Dunque non saranno ammesse violazioni alla regola 50 della Carta del Cio, che limita la libertà d’espressione sul campo di gara e nel corso delle cerimonie di premiazione

La cerimonia d'apertura

Si lavora agli ultimi dettagli della cerimonia di apertura dei Giochi olimpici invernali, in programma il prossimo 4 febbraio nell'iconico Bird's Nest. Il Comitato organizzatore ha assicurato che lo show sarà innovativo rispetto al passato, con il grande coinvolgimento dei giovani. Saranno oltre 3000 i figuranti, il 95% adolescenti, per uno spettacolo che dovrebbe durare circa 100 minuti. Ben altri numeri rispetto alla cerimonia per le Olimpiadi di 14 anni fa, a cui parteciparono 15.000 persone e che andò avanti per 4 ore.


Olimpiadi invernali, di Pechino,  partita la staffetta olimpica, il 4 febbraio la cerimonia d'apertura
Tags: cerimonia d'apertura, Olimpiadi invernali , Pechino, staffetta olimpica

Share this story: