Omicidio Floyd, Derek Chauvin riconosciuto colpevole dalla Corte di Minneapolis, Biden passo avanti contro razzismo

21 aprile 2021, ore 08:08 , agg. alle 10:03

Per conoscere l'entità della pena, che potrebbe arrivare fino ai 40 anni di detenzione, bisognerà ora attendere diverse settimane, almeno sei; Chauvin ora in carcere, il presidente Biden ha chiesto una nuova legge anti-razzismo

Uno dei processi più sentiti degli ultimi anni negli Stati Uniti, quello per l’omicidio Floyd. E la sentenza della Corte di Minneapolis che ha riconosciuto la colpevolezza dell’ex agente Derek Chauvin ha fatto tirare un sospiro di sollievo al Paese.

Derek Chauvin condannato per omicidio

La giuria ha deciso rapidamente, dopo dieci ore di discussione e senza chiedere chiarimenti alla Corte di Minneapolis. I 12 giurati hanno giudicato l’ex agente Derek Chauvin colpevole di omicidio colposo, omicidio di secondo grado preterintenzionale e omicidio di terzo grado. Toccherà ora al giudice Peter Cahill, fissare l'entità delle pene, entro sei -otto settimane. Si tratta di una punizione esemplare.

La folla fuori al Tribunale ha festeggiato

La lettura del verdetto da parte del giudice è stata accolta da un'ovazione e dalle scene di esultanza da parte delle centinaia e centinaia di persone radunatesi davanti alla sede del Tribunale di Minneapolis in attesa della decisione. E la tensione si è subito sciolta in un grande applauso e in urla di gioia. Scene di esultanza si sono verificate anche in altre città americane da Washington a Los Angeles

Derek Chauvin rischia fino a 40 anni di carcere

L'ex agente di polizia che il 25 maggio del 2020 ha provocato la morte di George Floyd, il 46enne afroamericano divenuto icona del movimento Black Lives Matter, ha ascoltato immobile il verdetto. Accanto a lui l’avvocato difensore. Chauvin ora rischia fino a 40 anni di carcere. Anche se con le attenuanti e per l'assenza di precedenti la pena potrebbe essere più leggera. Per conoscere la sua entità bisognerà probabilmente attendere diverse settimane, forse otto. Intanto l'ex agente è stato incarcerato, dopo essere rimasto finora a piede libero su pagamenti di cauzione, e quindi ha lasciato l'aula del tribunale in manette.

Sentenza storica

Il verdetto rappresenta una pietra miliare nella lunga storia di battaglie contro la violenza della polizia americana, soprattutto nei confronti delle comunità afroamericana ed ispanica, ed è destinata a creare un precedente storico anche in vista di tanti altri processi. Senza contare che la decisione odierna potrebbe accelerare una riforma della polizia, a livello federale e a livello locale, attesa da troppo tempo negli Stati Uniti.

Biden soddisfatto

"Oggi abbiamo compiuto un passo avanti contro il razzismo sistemico che è una macchia per l'anima del nostro Paese": lo ha detto il Presidente americano Joe Biden  parlando alla nazione americana in diretta televisiva. Il Presidente ha chiamato al telefono i familiari di Floyd, dicendosi rincuorato dal verdetto. "Vi porterò alla Casa Bianca a bordo dell'Air Force One": ha promesso Biden ai Floyd. Soddisfazione per la condanna di Chauvin è stata espressa anche dall’ex coppia presidenziale degli Obama.

Omicidio Floyd, Derek Chauvin riconosciuto colpevole dalla Corte di Minneapolis, Biden passo avanti contro razzismo
Tags: derekchauvin, georgefloyd, minneapolis

Share this story: