ROBERTO SPERANZA A RTL 102.5: "Meloni e Salvini devono dire una parola chiara sulla campagna vaccinale. Forse strizzano l'occhio a qualche no vax?"

16 settembre 2022, ore 09:19

"C'è CDM alle 11, intervento di parecchi miliardi per sostenere imprese e famiglie", spiega Speranza.

Il ministro della Salute Roberto Speranza (leader di Articolo 1) è stato ospite in Non stop news con Barbara Sala, Luigi Santarelli e Giusi Legrenzi. 

Siamo vicini alla fine della Pandemia?

"Siamo sulla strada giusta, non è finita. Perché rispetto al passato abbiamo armi e strumenti che non avevamo, il primo di questi è il vaccino. Sono aggiornati alla variante Omicron. L'Italia è tra i Paesi con il più alto tasso di vaccinazione, ma questo amico invisibile è molto insidioso. Facciamo attenzione". 

La campagna vaccinale è entrata nella campagna elettorale?

"Questo tema deve essere patrimonio del Paese: la campagna vaccinale è patrimonio di tutti. Dovremmo dire tutti insieme, senza distinzione, qualsiasi cosa accada si andrà avanti con i vaccini. Occorre difendere i più anziani o i più deboli. L'ho chiesta da settimane, ma molti leader sono molto ambigui. Letta ha detto la stessa cosa: la campagna di vaccinazione andrà avanti. Da Meloni, Salvini e altri leader vedo un tratto di ambiguità. Grazie ai vaccini oggi abbiamo una vita molto simile a prima del Covid. Chiedo che con chiarezza, a Meloni e Salvini, che la campagna continui dopo il 26 settembre. Forse strizzano l'occhio a qualche no vax? Meloni e Salvini devono dire una parola chiara sulla campagna vaccinale".

La quarta dose sarà estesa a tutti?

"In questo momento, secondo le autorità scientifiche, è raccomandata agli over 60 anni e agli immuni compromessi. Da pochi giorni sono disponibili i vaccini aggiornati, il mio appello è netto: siamo in una situazione migliore, ma occorre proteggersi. Per le categorie over 60 e i fragili immunodepressi devono vaccinarsi, già 3 milioni di persone hanno fatto la quarta dose". 

Molti temi sul tavolo di questa campagna elettorale. Caso soldi dalla Russia, che idea si è fatto?

"Abbiamo bisogno di certezza e chiarezza. Nel caso in cui un Paese straniero come la Russia abbia fidanzato un partito credo che sia una cosa molto grave. Il Copasir, che ha competenza specifica, è al lavoro. Occorre certezza agli italiani". 

Caro bollette, aiuti e caro vita. Ci aspetta un autunno difficile?

"Spero che oggi arriveranno le prime risposte. C'è un CDM alle 11:00, intervento di parecchi miliardi per sostenere imprese e famiglie. Obiettivo semplice: dare ossigeno alle famiglie, ad esempio che guadagnano 1200 euro al mese si trova in difficoltà. Poi occorre dare una mano alle nostre imprese". 

Come verrano versati questi soldi stanziati?

"Oggi decideremo tutto. Il punto di forza è abbattere costo bollette, su gas ed energia, oltre che per il resto". 

Come sono i rapporti con il M5S, ci potrebbe essere un’alleanza con il PD?

"Non è una discussione di oggi. Questa legge elettorale assegna il 37% dei seggi a chi prende un voto in più. Dobbiamo fare una grande campagna elettorale per vincere elezioni. Oggi i Cinque stelle hanno fatto una scelta chiara: Grillo e Conte. Bisognava lavorare di più per interpretare questa legge elettorale, il problema dei Cinque stelle è stato sfiduciare Draghi, oggi le forze politiche come quelle del centrodestra tirano per la giacchetta Draghi per il caro energia. Ma questo è un Governo dimissionario".

ROBERTO SPERANZA A RTL 102.5: "Meloni e Salvini devono dire una parola chiara sulla campagna vaccinale. Forse strizzano l'occhio a qualche no vax?"
Roberto Speranza: il programma elettorale del partito Articolo 1
Tags: articolo 1, elezioni, elezioni politiche, politica, roberto speranza

Share this story: