Russia, il ritratto di Vladimir Putin, il dittatore che spaventa il mondo

08 marzo 2022, ore 18:00

L'ascesa politica, la vita privata e il ritratto psicologico del dittatore russo Vladimir Putin

Putin è un politico, ex militare ed ex funzionario del  KGB russo, il temuto servizio segreto. Nacque a San Pietroburgo, si è trasferì a Mosca nel 1996 per unirsi all’amministrazione del presidente Boris Eltsin, prestando servizio come direttore dell’FSB. L’agenzia che sostituì il KGB. Eltsin lo nominò primo ministro e, dopo le sue dimissioni, Putin fu eletto come suo successore. Nel 2018, con un consenso record del 75% conquistò il quarto mandato, che durerà fino al 2024. La sua ascesa è accompagnata da un graduale processo di arretramento democratico. Putin prese le redini del Paese, togliendole a Boris Nemtsov, l’uomo che molti in Occidente volevano come successore ideale di Eltsin. Nemtsov fu ucciso nel 2015 in circostanze mai chiarite del tutto. Il 24 Febbraio 2022 il presidente e dittatore ha iniziato l’invasione russa in Ucraina.

LA RESIDENZA

Il presidente vive in quello che è chiamato “il palazzo segreto dello zar”. Si tratta di una residenza in un terreno di 7.500 ettari, che si trova nei pressi di Gelendzhik, sulle rive del Mar Nero. Questo luogo è sicuramente uno dei posti più sorvegliati della Russia, infatti i suoi mq rendono la residenza grande come una città. Parliamo di un possedimento esteso quanto 39 principati di Monaco. Viene visto come il palazzo più costoso del mondo. Al suo interno troviamo recinzioni, un porto, uno zoo, delle guardie, una chiesa, controlli agli accessi e una no-fly zone.

VITA PRIVATA

Vladimir Putin nacque il 7 Ottobre 1952. Ha due fratelli, uno morto nei primi anni d’età e l’altro di malattia, per le conseguenze dell’assedio di Leningrado della Seconda guerra mondiale. Si sposò nel 1983 con la moglie Ljudmila Skrebneva. Dopo una fuga di notizie circa il deterioramento del rapporto, la coppia decise di interrompere il matrimonio con un annuncio ufficiale arrivato nel 2013. I due si sarebbero conosciuti quando lei era una giovane studentessa di filologia spagnola all’Università di Leningrado. Hanno avuto due figlie, Marija Putina e Katerina Putina che però sono conosciute, per tutelare la loro privacy, con un cognome diverso, Maria Vorontsova e Katerina Tikhonova. Hanno rispettivamente 35 e 33 anni. Maria è medico, mentre Katerina sarebbe a capo del nuovo istituto per la ricerca nel campo dell’intelligenza artificiale dell’università di Mosca. Putin sarebbe anche nonno di due nipoti, entrambi nati dal matrimonio della primogenita Maria con Jorrit Faassen, un manager olandese. Putin avrebbe da anni una relazione segreta con l’ex ginnasta russa Alika Kabaeva, l’atleta nella sua carriera ha vinto medaglie olimpiche, tra cui un oro 14 mondiali e 21 europee. La Kabaeva è stata soprannominata la “first lady segreta”, anche se la loro relazione non è mai stata effettivamente confermata. Attualmente, mentre l’Ucraina viene attaccata dalla Russia, la donna si troverebbe in uno chalet privato, al sicuro, in Svizzera, con i presunti figli, due maschi e due gemelle nati in Svizzera.

IL RITRATTO PSICOLOGICO DI PUTIN

In questi giorni, al dibattito politico sulla guerra, si affianca quello sullo stato di salute mentale di Vladimir Putin. L’impressione degli esperti è che si tratti di una personalità fragile, schiacciata da un sentimento di inadeguatezza riversato in un atteggiamento violento sin dall’infanzia. I pareri, in merito all’aggressione all’Ucraina, si alternano tra chi ritiene che la sua sia una forma di follia e chi pensa che si tratti di una lucida strategia.


Russia, il ritratto di Vladimir Putin, il dittatore che spaventa il mondo
Tags: KGB, Mosca, Putin, Russia, Ucraina, Vladimir Putin

Share this story: