Sangiovanni a RTL 102.5: “I commenti negativi su di me? Penso che a volte le persone hanno solo bisogno di trovare un nemico"

06 aprile 2022, ore 16:30

Sangiovanni è stato ospite oggi su RTL 102.5 durante “The Flight” con Paola Di Benedetto, Matteo Campese e Francesco Taranto e ha parlato del suo primo album “Cadere Volare”, di Sanremo 2022, del suo tour e ha parlato di alcuni aneddoti

Sangiovanni è stato ospite in “The Flight” su RTL 102.5 con un look totalmente nuovo. Cosa è successo? “Sono andato a fare un viaggio e li ho tagliati, un cambiamento. Sono andato due settimane alle Maldive, relax totale, avevo bisogno di rilassarmi”, ha detto il cantante. “Sicuramente questo look si addice di più alla mia musica di adesso, ma in generale avevo bisogno di cambiare io e poi è comodo, faccio la doccia in cinque minuti”.


“CADERE VOLARE”: IL PRIMO ALBUM DI SANGIOVANNI

Cadere Volare” è il primo album di Sangiovanni e uscirà l’8 aprile. “Sono ultimamente di poche parole, nel senso che preferisco tenerle per le canzoni e per ciò che ho da dire in musica”, ha raccontato Sangiovanni. “Sono contento che le persone possano finalmente ascoltarle. C’è questo concetto del cadere, volare, del vivere una vita di alti e bassi continui che fanno parte dell'esistenza di tutti. Questo è il mio disco”.
Come sta vivendo Sangiovanni l’attesa per l’uscita del suo primo album? “In realtà sono tranquillo. So che loro mi capiranno, so che ameranno queste canzoni e non vedo l’ora di vedere cosa pensano”, ha confessato il cantante. “È figo perché è un modo di liberarmi di un lavoro che ho fatto per mesi, non vedo l’ora”.
Il nuovo album di Sangiovanni è privo di featuring. “Esatto. È una scommessa”, ha detto il cantante.
Farfalle” è il singolo che Sangiovanni ha cantato a Sanremo 2022 ed è contenuto nell’album. “È la prima canzone che ho scritto per l’album, il tema è venuto un po’ dopo”, ha detto il cantante. “Non mi sono mai messo in studio per fare un disco, io ho sempre scritto e fatto musica e mentre vivevo la mia vita sono nati questi pezzi in maniera del tutto naturale. Nel momento in cui c’è stata l’esigenza di farlo uscire si è chiuso il mio ciclo e quindi lì è nato un disco, ma non doveva esserlo: erano pezzi, emozioni di vita”.
In questo album Sangiovanni ha messo in risalto il suo lato cantautorale. “Mi è venuto in maniera super naturale, perché sono anche questo: forse il problema tormentone è diventato talmente tanto grande che ha oscurato tutta l’altra mia parte, quindi pezzi più profondi con delle produzioni un po’ più dark”, ha detto Sangiovanni. “In questo disco ci sono e spero di farlo capire, ci sono cose che non sono leggere”.
In “Cortocircuito”, brano contenuto nell’album del cantante ascoltato in anteprima su RTL 102.5, il lato dark di Sangiovanni è uscito fuori. “In questa canzone ci sono tutti e due i mondi, sia cadere, sia volare”, ha raccontato il cantante. “Parlo della difficoltà che si ha a gestire certe situazioni, soprattutto con una vita così frenetica dopo che mi è cambiato tutto. Poi c’è questo beat da viaggio, super up, infatti questi due mondi vivono insieme in questo brano”.
Cosa rappresenta la copertina dell’album? “Dalla foto non capisci se sto cadendo o volando, rappresenta il titolo in pieno", ha detto il cantante.


CURIOSITÀ SU SANGIOVANNI

Nel suo primo album Sangiovanni affronta, attraverso la scrittura, i suoi lati oscuri. Quali sono i tormenti che il cantante affronta nelle sue canzoni? “I miei demoni sono sicuramente tante paure, sono delle condizioni di vita probabilmente sbagliate: ansie, tante volte anche non essere capace di gestire alcune situazioni, mi pesano tanto i giudizi e le mie riflessioni su di loro”, ha confessato il cantante. “Ogni volta che leggo qualcosa di negativo nei miei confronti mi chiedo cosa ho di sbagliato, questo pensiero mi tormenta tutti i giorni e non riesco a darmi una risposta. Mi piacerebbe essere meno tormentato. Tante volte non c’è un motivo, a volte le persone hanno solo bisogno di trovare un nemico”.
Che rapporto ha Sangiovanni con i social? “Se potessi io non li userei, ma oltre alle canzoni sono l’unico modo per comunicare con chi mi ascolta”, ha detto il cantante. “Avevo già annunciato che uscivo con il disco, solo che esteticamente ho cambiato delle cose sulla pagina Instagram. Poi rimetterò tutto”.
In onda abbiamo parlato con Sangiovanni dei cambiamenti nella sua vita. “La prima volta che ho visto Rkomi gli ho detto che io andavo a vedere i suoi concerti, ero in prima fila”, ha raccontato il cantante. “Dopo due anni gliel’ho detto ed è stato incredibile perché eravamo a cena insieme, sono le cose belle che succedono. Ci sono sicuramente dei malesseri e dei malumori, ma mi ritengo fortunato e privilegiato a vivere questa vita, non la cambierei per nessun motivo al mondo. Ho avuto la fortuna di conoscere artisti che ascoltavo in camera, tipo Sfera Ebbasta”.
Sangiovanni viene da Vicenza, e così come lui anche tanti altri artisti in voga in questo periodo. “Vicenza è luogo di musica ultimamente ed è molto piccola, tutti ci conosciamo”, ha raccontato il cantante. “Ad esempio, gIANMARIA lo conosco, è bello vedere che vada così bene. Io ho iniziato a scrivere perché ho incontrato Madame in uno studio a Vicenza, ho scritto un pezzo che ha sentito e lei mi ha detto che avrei dovuto lavorare e fare musica. Lei mi spronava, ci teneva davvero tanto e quello che facevo io era un po’ come se lo facesse lei: se fossi andato bene io sarebbe stata una soddisfazione anche per lei”.
Sangiovanni è un artista nato durante gli anni della pandemia. Come ha influito ciò nella sua carriera? “Non ho ancora conosciuto i Live senza limitazioni e misure di sicurezza, ad esempio”, ha raccontato il cantante. “Anche durante la pandemia vedevo tanti artisti scrivere che volevano ritornare a ciò che c’era prima, ma io non lo so. Questa sarà la mia prima volta. Quando andrò in tour lo farò e non vedo l’ora, perché finalmente possiamo stare tutti insieme, sempre con un po’ di preoccupazione ma con meno restrizioni”.
Il nome Sangiovanni è nato grazie alla mamma. “Mia madre mi diceva sempre ‘sei un santo’, ma era ironica”, ha detto il cantante. “Io l’ho presa alla lettera, così sono andato da Madame perché non avevo ancora un nome e lei mi ha detto che sarebbe stato bello”.

I SUCCESSI DI SANGIOVANNI

Durante l’intervista su RTL 102.5 è andata in onda “Malibu”, una canzone che Sangiovanni ha cantato anche al Power Hits Estate 2021. “Quando fai una canzone che va così tanto, da una parte sei contento, dall’altra è un po’ pesante”, ha raccontato Sangiovanni. “Tutti ti parlano di quella cosa lì, tutti ti ricordano di quella cosa lì, l’ho ascoltata ovunque. Ci sono tante persone che sono stufe perché l’hanno sentita tante volte, per me però è bellissimo”.
Che ricordi ha Sangiovanni di “Gucci Bag”? “È stata una delle prime canzoni che mi sono detto avrebbe potuto funzionare”, ha raccontato il cantante. “È stato un passaggio dal me di prima a una canzone che poteva essere un qualcosa di più grande”.

SANREMO 2022 PER SANGIOVANNI

Come è stata l’esperienza di Sangiovanni a Sanremo? “È andata bene, è stato davvero figo. Un’esperienza tosta, ma davvero bella. Mi sono divertito tantissimo, salire sul palco è stato incredibile”, ha confessato Sangiovanni. “Sanremo è un culto per l’Italia, per me da artista è una di quelle cose che secondo me devi provare nella vita se ne hai la possibilità. Una cosa profonda, importante, pesante, ma è da fare”.

IL TOUR DI SANGIOVANNI

Sangiovanni avrà un periodo movimentato perché manca poco al suo tour. “A maggio farò un tour dei club che avevamo già annunciato lo scorso anno ma abbiamo potuto farlo solo ora e poi con un tour estivo, e infine con due palazzetti estivi”, ha raccontato Sangiovanni. “Sto preparando delle cose diverse per i palazzetti. La cosa bella è che lì avendo più spazio posso creare uno spettacolo vero e proprio, sarà sicuramente diverso dai club. Mi ispiro molto ai live americani, tipo quello di Justin Bieber o degli artisti che si calano dall’alto. Anche Post Malone mi piace tanto durante i live”.


Sangiovanni a RTL 102.5: “I commenti negativi su di me? Penso che a volte le persone hanno solo bisogno di trovare un nemico"
Sangiovanni: "Sono di poche parole, preferisco tenerle per la musica"
Tags: RTL 102.5, Sangiovanni, The Flight

Share this story: