Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Lampedusa: caso Sea Watch, la nave ha forzato il blocco ed è ferma, da ore, davanti al porto dell'isola in attesa di far sbarcare i migranti, si attendono decisioni delle autorità
- Roma: caso Sea Watch, ira di Salvini contro il comandante della nave, questo è un atto ostile, l'Olanda si faccia carico dei migranti, schierati i carabinieri in banchina
- Roma: governo, ministro Salvini, se il Movimento 5 Stelle continua con i no, trarrò le conseguenze, ma Di Maio è persona seria
- Roma: afa e caldo africano, temperature in aumento, oggi bollino rosso in sei città, appello del ministro Salute Giulia Grillo, al pronto soccorso solo se necessario
- Francia: Notre-Dame, l'incendio dello scorso aprile causato forse da una sigaretta spenta male oppure da un cortocircuito, scartata l'ipotesi dolosa
- Manduria (Ta): anziani torturati da baby gang, altri 9 nuovi arresti, otto sono minorenni, spunta una terza vittima
- Roma: riapre dopo 246 giorni la fermata della metro A di Piazza della Repubblica, resta chiusa, invece, Barberini
- Calcio: i mondiali femminili in Francia, appuntamento su Rtl 102.5, sabato, dalle 15, per Italia-Olanda, chi vince va in semifinale
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
14 gennaio 2019

Spagna, fiato sospeso per bimbo di 2 anni caduto in un pozzo

Soccorsi impegnati tutta la notte, la tragedia ricorda quella di Alfredino Rampi di Vermicino

Yulen, un bimbo di 2 anni e mezzo, è caduto in un pozzo di prospezione profondo 110 metri mentre giocava nella proprietà di un familiare nella Sierra di Totalan vicino Malaga. Per tutta la notte oltre 100 persone fra vigili del fuoco, protezione civile, guardia civile, hanno cercato invano di contattare il bimbo. Il robot sceso con telecamere non è riuscito ad andare oltre i 78 metri, a causa di una frana. Le dimensioni ridotte della circonferenza del pozzo in cui è precipitato il piccolo Yulen impediscono ai soccorritori di calarsi all'interno. Angoscia senza fine per i genitori, due ventenni di Malaga, che al momento dell'accaduto erano con alcuni parenti a preparare una paella nella proprietà di un familiare nella zona fra il ruscello di Olía e il fiume Totalan, vicina al dolmen Cerro de la Corona, nella Sierra di Totalan, vicino Malaga. Yulen giocava con un altro bambino nel campo, quando è precipitato nel pozzo di prospezione dell'acqua, profondo 110 metri e senza recinzioni. A dare l'allarme, fra grida disperate, uno dei familiari che lo ha visto cadere. Secondo testimonianze di membri delle squadre di salvataggio, citate dai media, il pianto flebile del bambino, inizialmente udibile, è cessato. Per tentare di salvare il piccolo Yulen, "saranno impiegate tre tecniche differenti", secondo quanto ha annunciato il portavoce della guardia civile, Bernardo Moltó, in dichiarazioni ai media. Con tutte le cautele del caso, si estrarrà con una potente pompa aspiratrice il materiale franato a 78 metri di profondità, che impedisce al robot sonda di raggiungere il fondo del pozzo, a 110 metri. "In secondo luogo si scaverà un pozzo parallelo" a quello nel quale è precipitato il bambino, per tentare di raggiungerlo. Allo stesso tempo, la cavità di 25 centimetri di diametro "sarà intubata", ha spiegato il portavoce, per rafforzarne le pareti e impedire nuovi cedimenti di terreno, che potrebbero seppellire Yulen. Intanto i genitori del piccolo, José Roselló e Victoria Garcia, continuano a seguire le operazioni di salvataggio nella zona collinare, di difficile accesso, assistiti da psicologi della Protezione Civile.

Spagna, fiato sospeso per bimbo di 2 anni caduto in un pozzo