Ucraina, infuriano i combattimenti. Intanto si aggrava il bilancio dei soldati morti a Makiivka

04 gennaio 2023, ore 13:20

Nuovi bombardamenti colpiscono varie regioni, mentre è rabbia a Mosca per i soldati morti nell'attacco di Capodanno. Intanto la Turchia tenta ancora una mediazione tra i due Paesi

Nuove bombe sono cadute sull’Ucraina, mentre cresce il bilancio dell’attacco a Makiivka, in cui sono morti almeno 89 soldati di Mosca. Intanto si cerca ancora un dialogo: previsto per oggi un colloquio telefonico tra il presidente turco Erdogan e gli omologhi ucraino e russo, Zelensky e Putin.

ANCORA BOMBE IN UCRAINA

Esplosioni sono state avvertite questa mattina a Sebastopoli e nelle zone limitrofe della città, in Crimea, e ieri sera ci sono state altre esplosioni vicino all'aeroporto militare di Belbek. Colpita anche la città ucraina di Nikopol, dove sono state danneggiate abitazioni, un gasdotto e la rete elettrica. Allarmi aerei sono scattati nella notte anche nelle regioni di Zaporizhzhia, nel Donetsk, e Dnipro. Secondo le autorità militari poi, nell'ultimo giorno l'esercito russo ha bombardato il territorio di Kharkiv 73 volte, utilizzando artiglieria, Mlrs, mortai e carri armati. 

A MOSCA RABBIA PER L'ATTACCO A MAKIIVKA

A Mosca intanto monta la rabbia per i soldati rimasti uccisi la notte di Capodanno a Makiivka, città ucraina occupata dai russi. Secondo l’ultimo bilancio del Cremlino, sarebbero 89 le vittime, tradite, secondo il Ministero della Difesa russo, dall’uso dei telefoni cellulari nonostante i divieti. Intercettati dall’esercito ucraino, avrebbero così reso possibile la localizzazione dell’accampamento da parte del nemico. Una versione che non convince tutti. Di un "palese tentativo di diffamare e incolpare" ha parlato, citato dalla CNN, Semyon Pegov, il più accreditato blogger militare russo. Secondo Pegov, le vittime di Makiivka sarebbero molte di più. 

KIEV, ESERCITO RUSSO PERDERÀ FINO A SETTANTAMILA UOMINI

Kiev rivendica di aver distrutto tutti i droni lanciati dai russi nei primi due giorni del 2023. Inoltre i preparativi per il trasferimento dei sistemi missilistici antiaerei Patriot sarebbero già iniziati e l'Ucraina prevederebbe il loro dispiegamento il prima possibile. Lo ha detto il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba in una conferenza stampa. Secondo l'intelligence di Kiev poi, la Russia probabilmente continuerà le operazioni offensive quest'anno, anche se il suo esercito perderà "fino a 70.000 uomini nei prossimi 4-5 mesi". Lo riporta il Kyiv Independent.
Ucraina, infuriano i combattimenti. Intanto si aggrava il bilancio dei soldati morti a Makiivka
PHOTO CREDIT: AgenziaFotogramma.it

TELEFONATA TRA ERDOGAN E I DUE LEADER

Intanto si cerca un dialogo. Previsto per oggi un colloquio telefonico tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e gli omologhi ucraino e russo, Volodymyr Zelensky e Vladimir Putin. Secondo quanto anticipato da una fonte di Ankara citata dall'agenzia russa Tass "Non si possono escludere nuove iniziative di Ankara nel quadro della situazione in Ucraina, date le relazioni con i leader dei entrambi i Paesi coinvolti".


Tags: Erdogan, Guerra, Makiivka, Putin, Ucraina, Zelensky

Share this story: