Verificare rischi del 5G, esposto del Codacons a 104 Procure

 21 luglio 2019 | 5g, codacons, rischi

A Bruxelles ad esempio la tecnologia è stata bloccata, come anche in alcune città degli Stati Uniti

Il Codacons ha annunciato di avere inviato un esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, chiedendo alla magistratura di aprire approfondite indagini sul 5G, anche a seguito della decisione di alcuni paesi di limitare la diffusione della nuova tecnologia. "Il fenomeno dell'inquinamento elettromagnetico" scrivono, "sempre più diffuso nelle città italiane, desta una crescente preoccupazione per i rischi che possono derivare alla salute umana e alla salubrità dell'ambiente". Inoltre il Codacons ha spiegato che "l'impossibilità, ad oggi, di valutare le emissioni delle antenne che utilizzano la tecnologia 5G, vista la mancanza di informazioni tecniche e in assenza delle garanzie necessarie circa il rispetto degli standard sulle emissioni, impone di avviare approfondite indagini a tutela della salute dei cittadini". L'associazione ricorda come "il ministro dell'Ambiente della regione di Bruxelles abbia bloccato la tecnologia 5G, decisioni analoghe sono state adottate anche da alcune città degli Stati Uniti".                                                          
Verificare rischi del 5G, esposto del Codacons a 104 Procure

Share this story: