Alghero, operatore ecologico spara a due persone ferendole e poi si toglie la vita

30 dicembre 2022, ore 09:51 , agg. alle 10:44

Alle 05:30 di questa mattina l'uomo ha puntato la pistola contro altri due lavoratori dell'impianto prima di farlo contro se stesso, si indaga sulla dinamica

Ha prima sparato a due persone alle gambe, poi si è seduto e ha rivolto l'arma contro se stesso uccidendosi. La tragedia si è consumata questa mattina intorno alle 05:30 nell'ecocentro comunale di Alghero. Per ragioni ancora sconosciute, un operatore ecologico ha aperto il fuoco contro il capo del cantiere dell'isola ecologica dove è accaduto il fatto e il suo stretto collaboratore, prima di essere fermato da un terzo operatore che ha fermato quello che sarebbe potuto diventare un bilancio ancor più grave. A confermarlo è stato il sindaco di Alghero, Mario Conoci, che si è detto "sconvolto" per la tragedia che si è consumata. L’uomo si è quindi sparato un colpo alla testa.


Cosa si sa

Dalle prime informazioni viveva da solo in un alloggio di fortuna e avrebbe recentemente avuto problemi al lavoro sulla modalità di svolgimento delle sue mansioni. Di norma, infatti, l'operatore effettuava la raccolta porta a porta. Questa mattina si trovava nell'isola ecologica di Ungias, l'impianto preposto al conferimento per tutte le frazioni di rifiuti domestici della città di Alghero e delle sue frazioni.


La dinamica

I due colleghi hanno riportato ferite agli arti inferiori e la loro prognosi è riservata, ma non sono in pericolo di vita. Saranno subito sentiti dai carabinieri che stanno indagando per capire cosa sia accaduto questa mattina.

Alghero, operatore ecologico spara a due persone ferendole e poi si toglie la vita
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it
Tags: Alghero, Feriti, Operatore ecologico

Share this story: