Amministrative Roma: Carlo Calenda e Roberto Gualtieri ospiti su RTL 102.5

06 settembre 2021, ore 10:30

Carlo Calenda: “Penso che il ballottaggio sia tra me e Gualtieri. La priorità è il decoro urbano” Roberto Gualtieri: “Bisogna riportare i giovani a Roma”

Carlo Calenda, leader di Azione parla della priorità del suo programma: “Il principale punto per noi è il decoro urbano che è crollato, una montagna di immondizia, bisogna ripristinare gli spazzini, 13500 cestini che mancano, su questo bisogna lavorare subito, e poi il rafforzamento dell’AMA”.

“Spero di arrivare al ballottaggio perché ho fatto un lavoro duro e lungo con un programma dettagliatissimo, 12 mesi di lavoro fatto con persone preparate e serie. Penso che alla fine ci troveremo io e Gualtieri”. “Bisogna pensare ad una strategia di sviluppo fondata su una ristrutturazione dell’offerta culturale romana, i musei sono visitati pochissimo, con l’attrazione del turismo medico e congressuale, con lo sviluppo dell’eccellenza sulla medicina, attraverso il fatto di mettere qui il centro di elaborazione e cessione dati sanitari degli italiani e poi un grande politecnico con un istituto tecnico superiore. Tutto questo farebbe di nuovo di Roma una città in movimento andando avanti e non indietro”. “A me non interessano i voti dei no-vax, la politica vuol dire fare anche scelte nette, questo flirt un po’ di tutti i candidati con i no-vax penso sia un po’ pericoloso, perché noi possiamo tenere aperta Roma e l’Italia solo se ci vacciniamo”.

Roberto Gualtieri, candidato sindaco del PD espone le priorità del suo programma: “Roma ha bisogno di un sindaco per farla rinascere, noi parliamo di una città che funziona, più pulita, in cui i servizi fondamentali ritornano ad essere ad un livello adeguato ad una grande capitale, parliamo anche di una città che sa crescere e dare lavoro che includa e lo fa lanciando il modello su cui si stanno misurando tutte le città europee, il modello è quello della città in 15 minuti, significa che in tutti i quartieri ci devono essere servizi di prossimità: parchi, biblioteche, scuole aperte il pomeriggio, asili nido, luoghi di cura e di socialità ed una riqualificazione degli spazi urbani, quindi città più verde, più vicina, più inclusiva e con le risorse del PNRR vogliamo rendere questo sogna e questa prospettiva reale”.

Roma e i giovani

“Roma non è una città per giovani, anzi i giovani se ne vanno, quindi bisogna investire perché a Roma si crei buona occupazione quindi in quei settori legati alla cultura, alla conoscenza, all’università, alla ricerca, alle industrie creative e proponiamo un programma che si chiama ‘Roma Creativa’ per sostenere il comparto delle imprese creative e poi servono spazi per i giovani in tutti i quartieri, biblioteche come luoghi polifunzionali aperti 24h al giorno, i trasporti con la metro che funzioni anche nel weekend con un orario più lungo, occorre governare anche gli spazi della sera e della notte che non vengono minimamente valorizzati e sostenuti”. “Abbiamo deciso di fare della città per i giovani un punto centrale del nostro programma, l’abbiamo messo all’inizio: al centro la dimensione dei giovani e delle donne, come due grandi priorità”.


Amministrative Roma: Carlo Calenda e Roberto Gualtieri ospiti su RTL 102.5
Carlo Calenda e Roberto Gualtieri: elezioni amministrative, partiamo da Roma
Tags: carlo calenda, elezioni amministrative, roberto gualtieri, rtl 102.5

Share this story: