Annullato convegno su Israele,'rischio per la sicurezza' Statale di Milano, 'il rettore aveva proposto di farlo online'

Annullato convegno su Israele,'rischio per la sicurezza' Statale di Milano, 'il rettore aveva proposto di farlo online'

Annullato convegno su Israele,'rischio per la sicurezza' Statale di Milano, 'il rettore aveva proposto di farlo online' Photo Credit: Fotogramma.it


L'annullamento del convegno su Israele che doveva tenersi all'Università Statale di Milano il prossimo 7 maggio divide gli studenti, tra chi lo considera un affronto alla "libertà di parola" e chi invece una vera e propria "vittoria"

"Sta diventando pericoloso essere ebrei in Italia, il clima è diventato intollerabile". L'amara riflessione è di Daniele Nahum, membro della comunità ebraica e consigliere comunale milanese, uscito dal Pd per protestare contro l'uso della parola "genocidio". Ed è in questo clima complicato che si inserisce l'annullamento del convegno in programma alla Statale il 7 maggio, evento organizzato e poi cancellato dalle associazioni 'Italia Israele' e 'Pro Israele' "per senso di responsabilità". L'Università degli Studi Milano ha reso noto ieri di aver saputo "unicamente dagli organi di informazione" che il convegno era stato annullato, nonostante la proposta (non accolta) del rettore di tenere l'incontro via web.

LA POSIZIONE DELL'ATENEO

"La scelta di trasformare l'incontro in modalità online, non certo di annullarlo - hanno spiegato dall'ateneo milanese -, è stata assunta dal rettore Elio Franzini dopo attenta valutazione delle condizioni ambientali interne ed esterne all'Università, nell'intento di minimizzare i rischi per la sicurezza del pubblico e dei relatori". L'interlocuzione con la Digos ha fornito "elementi utili alla valutazione generale" ma "lo si vuole ribadire con fermezza, la decisione di tenere il convegno on line è stata presa direttamente dal rettore". "Non potevamo fare diversamente", ha ribadito Alessandro Litta Modignani dell'associazione 'Pro Israele'. "La Questura ha fatto sapere all'università che l'appuntamento da alto rischio era stato riqualificato a rischio altissimo e hanno detto che nel pomeriggio bisognava chiudere l'università per l'incolumità degli studenti e che lì si erano dati appuntamento centri sociali di tutto il Nord Italia. Noi dobbiamo garantire l'incolumità di tutti, quindi - ha concluso - di fronte alla minaccia di violenza non abbiamo potuto fare altro". Una ricostruzione smentita però dalla Questura in serata, che "precisa - in una nota - di non essere mai stata preventivamente interessata. Pertanto, la Questura non ha potuto sviluppare alcuna valutazione in merito agli eventuali rischi connessi allo svolgimento dell'iniziativa". Mentre gli studenti dell'ateneo si dividono tra chi considera la cancellazione dell'evento un affronto alla "libertà di parola" e chi invece una vera e propria "vittoria", si è aperto anche il confronto politico. "Penso che il dibattito debba sempre essere plurale. Quindi mi auguro che si possano sentire tutte le voci" ha detto la ministra dell'Università Anna Maria Bernini. "Il clima è teso in tutto il mondo e Milano non fa eccezione" ha constatato il sindaco Giuseppe Sala, mentre per il presidente di Noi Moderati Maurizio Lupi "dover annullare il convegno per ragioni di sicurezza è una sconfitta della democrazia, della cultura e del buonsenso". In serata, il presidente della Comunità Ebraica di Milano Walker Meghnagi ha comunque annunciato che il convegno, con lo stesso panel di oratori, sarà "riproposto a giugno", Intanto oggi una targa in memoria di Sufian Tayeh è stata apposta dagli studenti all'ingresso della facoltà di Fisica alla Sapienza di Roma. "Il rettore dell'università islamica di Gaza - ricorda la targa - è stato brutalmente ucciso dai bombardamenti israeliani nella sua casa insieme a tutta la sua famiglia". Gli stessi studenti hanno chiesto un'assemblea, che dovrebbe tenersi il 10 maggio, per parlare del boicottaggio di Israele.

IL CONFRONTO POLITICO

"Penso che il dibattito debba sempre essere plurale. Quindi mi auguro che si possano sentire tutte le voci" ha detto la ministra dell'Università Anna Maria Bernini. "Il clima è teso in tutto il mondo e Milano non fa eccezione" ha constatato il sindaco Giuseppe Sala, mentre per il presidente di Noi Moderati Maurizio Lupi "dover annullare il convegno per ragioni di sicurezza è una sconfitta della democrazia, della cultura e del buonsenso". In serata, il presidente della Comunità Ebraica di Milano Walker Meghnagi ha comunque annunciato che il convegno, con lo stesso panel di oratori, sarà "riproposto a giugno", Intanto oggi una targa in memoria di Sufian Tayeh è stata apposta dagli studenti all'ingresso della facoltà di Fisica alla Sapienza di Roma. "Il rettore dell'università islamica di Gaza - ricorda la targa - è stato brutalmente ucciso dai bombardamenti israeliani nella sua casa insieme a tutta la sua famiglia". Gli stessi studenti hanno chiesto un'assemblea, che dovrebbe tenersi il 10 maggio, per parlare del boicottaggio di Israele.


Argomenti

Convegno
Israele
Statale di Milano

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Un meteorite illumina d’azzurro il cielo notturno del Portogallo

    Un meteorite illumina d’azzurro il cielo notturno del Portogallo

  • Scontro tra auto, quattro giovani morti nel Casertano. Tutti ventenni

    Scontro tra auto, quattro giovani morti nel Casertano. Tutti ventenni

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi, da domani possibile l'invio della precompilata 2024

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi, da domani possibile l'invio della precompilata 2024

  • Oggi, sabato 18 maggio,  visita di papa Francesco a Verona, nel nome della pace

    Oggi, sabato 18 maggio, visita di papa Francesco a Verona, nel nome della pace

  • Jack Savoretti presenta a RTL 102.5 “Miss Italia”: “Avevo bisogno di sentire la mia italianità”

    Jack Savoretti presenta a RTL 102.5 “Miss Italia”: “Avevo bisogno di sentire la mia italianità”

  • Stop gare e partita persa, stretta Fifa contro razzismo sui campi di calcio

    Stop gare e partita persa, stretta Fifa contro razzismo sui campi di calcio

  • Omicidio Sacchi, definitiva la condanna a 27 anni per il killer.  La famiglia della vittima, sentenza giusta

    Omicidio Sacchi, definitiva la condanna a 27 anni per il killer. La famiglia della vittima, sentenza giusta

  • Geolier a RTL 102.5: “Il 31 maggio ci sarò anche io al Radio Zeta Future Hits Live, ci vediamo lì!”

    Geolier a RTL 102.5: “Il 31 maggio ci sarò anche io al Radio Zeta Future Hits Live, ci vediamo lì!”

  • Accolto ricorso, Ilaria Salis ai domiciliari a Budapest. Ora la cauzione poi il braccialetto elettronico

    Accolto ricorso, Ilaria Salis ai domiciliari a Budapest. Ora la cauzione poi il braccialetto elettronico

  • Internazionali BNL d'Italia: Tabilo e Zverev in semifinale. Nel torneo femminile in semifinale le prime tre del mondo

    Internazionali BNL d'Italia: Tabilo e Zverev in semifinale. Nel torneo femminile in semifinale le prime tre del mondo