Bafta 2024, Oppenheimer conquista la scena strappando ben 7 premi. Lo segue Povere Creature a quota 5

Bafta 2024, Oppenheimer conquista la scena strappando ben 7 premi. Lo segue Povere Creature a quota 5

Bafta 2024, Oppenheimer conquista la scena strappando ben 7 premi. Lo segue Povere Creature a quota 5 Photo Credit: Agenzia Fotogramma.it


Tra i film più premiati anche La Zona d’interesse di Jonathan Glazer, pellicola presentata lo scorso anno a Cannes

Prove generali per gli Oscar 2024. Hollywood tra meno di un mese potrebbe confermare ciò che è successo ieri sera a Londra durante la cerimonia di premiazione dei premi Bafta, il massimo riconoscimento del cinema Britannico che viene assegnato dai 6700 membri della British Academy of Film and Television Arts. David Tennant è stato il padrone di casa che ha condotto la cerimonia dal Royal Festival Hall del Southbank Centre di Londra, una lunga serata nella quale sono stati celebrati alcuni dei film inglesi (e non) più importanti usciti al cinema nel 2023. A trionfare senza particolari sforzi è stato Oppenheimer di Christopher Nolan che si è portato a casa ben 7 riconoscimenti, seguito dai 5 conquistati da Povere Creature di Yorgos Lanthimos. 


BAFTA 2024, NOLAN PIGLIA TUTTO

Il biopic sul padre della bomba atomica si è aggiudicato i due premi più prelibati, ossia il miglior film e il miglior regista per Christopher Nolan. Inoltre si è conquistato il Bafta come miglior attore per Cillian Murphy (che interpreta Oppenheimer), come miglior attore non protagonista per Robert Downey Jr. (Lewis Strauss nel film), la miglior colonna sonora, creata dal compositore svedese Ludwig Göransson, la miglior fotografia per Hoyte van Hoytema e come miglior montaggio per Jennifer Lame. Povere creature! di Lanthimos, invece, ha portato a casa il premio come migliore attrice per l’interpretazione di Emma Stone, ma anche premi per i migliori costumi, per le migliori scenografie e i migliori effetti visivi.

Spazio anche per le due pellicole che sono state protagoniste all’ultima edizione del Festival del cinema di Cannes. Anatomia di una caduta di Justine Triet (che sulla riviera francese aveva vinto la palma d’oro) si aggiudica il Bafta per la miglior sceneggiatura originale, mentre La zona d’interesse di Jonathan Glazer ottiene il BAFTA sia come miglior film britannico che come miglior film non in lingua inglese (per quanto strano possa sembrare, è una produzione inglese non in lingua inglese), oltre che quello per il miglior sonoro.


CRONACA DI UNA VITTORIA ANNUNCIATA?

Dopo i premi inglesi molti osservatori iniziano a dare ufficialmente a Nolan il patentino per poter trionfare anche durante la cerimonia degli Oscar che si terrà (ora italiana) la notte tra il 10 e l’11 marzo. Occorre però ricordare che un anno fa, Niente di nuovo sul fronte occidentale di Edward Berger, aveva vinto il maggior numero di BAFTA tra cui miglior film, mentre Everything Everywhere All At Once uscì con il solo premio al montaggio e sappiamo poi com'è andata a finire. Chiaramente Oppenheimer resta il super favorito ma potrebbe anche esserci un ribaltone, magari ad appannaggio di Povere Creature che dalla sua ha già trionfato alla Mostra del Cinema di Venezia e ai Golden Globe.

Insomma sebbene tutto sembrerebbe già scritto, mai dire mai, soprattutto quando si tratta di cinema.


BAFTA 2024, TUTTI I VINCITORI 

Miglior film – Oppenheimer di Christopher Nolan

Miglior film britannico – La zona d’interesse di Jonathan Glazer

Miglior esordio britannico – Savanah Leaf, Shirley O’Connor e Medb Riordan per Earth Mama

Miglior film in lingua non inglese – La zona d’interesse di Jonathan Glazer

Miglior documentario – 20 Days in Mariupol di Mstyslav Chernov

Miglior film d’animazione – Il ragazzo e l’airone di Hayao Miyazaki

Miglior regia – Christopher Nolan per Oppenheimer

Miglior sceneggiatura originale – Justine Triet e Arthur Harari per Anatomia di una caduta

Miglior sceneggiatura non originale – Cord Jefferson per American Fiction

Miglior attrice protagonista – Emma Stone per Povere Creature!

Miglior attore protagonista – Cillian Murphy per Oppenheimer

Miglior attrice non protagonista – Da’Vine Joy Randolph per The Holdovers – Lezioni di vita

Miglior attore non protagonista – Robert Downey Jr. per Oppenheimer

Miglior casting – Susan Shopmaker per The Holdovers – Lezioni di vita

Miglior fotografia – Hoyte van Hoytema per Oppenheimer

Migliori costumi – Holly Waddington per Povere Creature!

Miglior scenografia – Shona Heath, James Price e Zsuzsa Mihalek per Povere Creature!

Miglior montaggio – Jennifer Lame per Oppenheimer

Miglior trucco e acconciatura – Nadia Stacey, Mark Coulier e Josh Weston per Povere Creature!

Miglior colonna sonora – Ludwig Göransson per Oppenheimer

Miglior sonoro – Johnnie Burn e Tarn Willers per La zona d’interesse

Migliori effetti speciali e visivi – Simon Hughes per Povere Creature!

Miglior cortometraggio britannico d’animazione – Crab Day di Ross Stringer, Bartosz Stanislawek e Aleksandra Sykulak

Miglior cortometraggio britannico live action – Jellyfih and Lobster di Yasmin Afifi e Elizabeth Rufai

EE Rising Star (miglior esordiente) – Mia McKenna-Bruce



Argomenti

BAFTA 2024
Cinema
Film
Nolan
Oppenheimer

Gli ultimi articoli di Mario Vai

  • Challengers, un triangolo amoroso sul campo da Tennis

    Challengers, un triangolo amoroso sul campo da Tennis

  • Verso i David di Donatello 2024, Il sol dell’avvenire: il canto del cigno del Nanni Cinematic Universe

    Verso i David di Donatello 2024, Il sol dell’avvenire: il canto del cigno del Nanni Cinematic Universe

  • Cannes 2024, Sorrentino, Coppola e Lanthimos in concorso. Hollywood latita dopo gli scioperi dello scorso anno

    Cannes 2024, Sorrentino, Coppola e Lanthimos in concorso. Hollywood latita dopo gli scioperi dello scorso anno

  • Cannes 2024, Coppola e Kostner in anteprima mondiale. A George Lucas il premio alla carriera

    Cannes 2024, Coppola e Kostner in anteprima mondiale. A George Lucas il premio alla carriera

  • Verso i David di Donatello 2024, C’è ancora domani di Paola Cortellesi: la speranza del cinema italiano

    Verso i David di Donatello 2024, C’è ancora domani di Paola Cortellesi: la speranza del cinema italiano

  • David di Donatello 2024, record di nomination per Paola Cortellesi e il suo C’è ancora domani che porta a casa 19 candidature

    David di Donatello 2024, record di nomination per Paola Cortellesi e il suo C’è ancora domani che porta a casa 19 candidature

  • Kung Fu Panda 4 conquista il box office. In Italia è il miglior esordio del 2024. Continua la marcia di Dune 2

    Kung Fu Panda 4 conquista il box office. In Italia è il miglior esordio del 2024. Continua la marcia di Dune 2

  • Yorgos Lanthimos ed Emma Stone di nuovo insieme in "Kinds of Kindness"

    Yorgos Lanthimos ed Emma Stone di nuovo insieme in "Kinds of Kindness"

  • Oscar 2024, Oppenheimer è il miglior film e vola con 7 nomination. Nulla da fare per Matteo Garrone e il suo Io Capitano

    Oscar 2024, Oppenheimer è il miglior film e vola con 7 nomination. Nulla da fare per Matteo Garrone e il suo Io Capitano

  • Verso gli Oscar 2024, American Fiction: contro l'industria culturale degli stereotipi

    Verso gli Oscar 2024, American Fiction: contro l'industria culturale degli stereotipi