Brutta serata per Inter e Napoli in Champions League. Ma la sconfitta è indolore

01 novembre 2022, ore 23:25

Il Napoli perde 2-0 ad Anfield contro il Liverpool, ma resta primo nel girone per differenza reti. Per gli azzurri è la prima sconfitta in stagione. L'Inter cade in Baviera (2-0 per il Bayern Monaco), ma anche vincendo non avrebbe potuto andare oltre la qualificazione agli ottavi con il secondo posto

LIVERPOOL-NAPOLI 2-0

Il Napoli esce sconfitto da Anfield (2-0) perdendo l'imbattibilità stagionale, ma conquista ugualmente il primo posto nel girone di Champions. Il Liverpool per scavalcare gli azzurri in classifica avrebbe dovuto infatti vincere con almeno quattro gol di scarto. La sconfitta del Napoli matura negli ultimi minuti di gioco su due azioni uguali. Colpo di testa a centro area di un attaccante inglese su calcio dalla bandierina, con conclusioni ribattute da Meret e tocco in rete di un altro giocatore del Liverpool. Al 40' è Salah ad andare in gol e al settimo minuto di recupero segna Nunez, punendo in maniera eccessiva la squadra di Spalletti che non demerita e affronta ad armi pari e senza soggezione i Reds. Il primo tempo è molto tattico e questo rende la partita poco spettacolare, con pochissime occasioni che le due squadre riescono a procurarsi per andare in vantaggio. L'unica emozione vera, nella prima frazione di gioco, arriva con un tiro dal limite dell'area di rigore di Thiago Alcantara, al 29' che Meret respinge dopo un volo sulla sua sinistra. Nel secondo tempo cresce sensibilmente lo spessore agonistico della partita. Il Napoli va in gol dopo 8' con un colpo di testa di Ostigard su punizione da sinistra calciata da Kvaratskhelia, ma l'arbitro annulla su segnalazione del Var dopo un controllo durato diversi minuti perchè la posizione del difensore del Napoli è irregolare per pochissimi centimetri. La gara è più aperta ma nonostante la maggiore propensione delle due squadre al gioco offensivo le occasioni da gol arrivano con il contagocce. Ci prova Kvaratskhelia con un tiro bloccato da Allisson e poi Salah con una conclusione in mischia che non preoccupa particolarmente Meret. Nel finale di gara Spalletti fa tirare il fiato a Kvaratskhelia e a Lobotka e dopo qualche minuto arriva il gol del vantaggio del Liverpool. Gli azzurri reagiscono con veemenza, probabilmente perchè sentono di non meritare lo svantaggio, ma non riescono a costruire occasioni pericolose. La partita finisce con la beffa finale che condanna il Napoli ma solo nel risultato perchè alla fine chi può realmente gioire sono proprio i partenopei che grazie alle cinque vittorie già realizzate conquistano il primo posto in classifica e possono ora sperare in un sorteggio più favorevole.

Brutta serata per Inter e Napoli in Champions League. Ma la sconfitta è indolore

BAYERN MONACO-INTER, 2-0

L'Inter cade a Monaco di Baviera, ma è una sconfitta che fa poco male ai nerazzurri di Simone Inzaghi. Pavard e Choupo-Moting regalano i tre punti ai bavaresi, che entrano nella storia chiudendo il girone con sei vittorie in sei partite per la seconda stagione di fila (e la terza negli ultimi quattro anni). L'Inter, già qualificata e già matematicamente sicura del secondo posto alle spalle proprio dei tedeschi di Nagelsmann, aveva poco o nulla da chiedere alla sfida dell'Allianz Arena, con Inzaghi che ha dato spazio a qualche seconda linea come Bellanova ed Asllani, facendo riposare diversi tra i suoi titolari. Inzaghi ora guarda alla sfida di domenica contro la Juventus facendo riposare qualche big ed evitando problemi in chiave diffidati (lo erano Lautaro Martinez e Bastoni) verso gli ottavi di finale. Lunedì i nerazzurri conosceranno i loro rivali, ma intanto c'è da tornare a pensare al campionato, con il derby d'Italia altra sfida fondamentale per continuare a puntare alla rimonta in classifica.

Tags: Calcio, Champions League, Inter, Napoli

Share this story: