Champions, Juventus che vince 3-0 in Svezia, Villareal - Atalanta finisce 2-2, con i bergamaschi che nel finale la raddrizzano

14 settembre 2021, ore 22:57 , agg. alle 23:13

Una vittoria ed un buon pareggio per le italiane, adesso due grandi avversari per Milan e Inter, i primi in trasferta a LIverpool, l'Inter riceve il Real Madrid di Ancelotti

MALMOE - JUVENTUS

Sono gli svedesi ad attaccare in avvio di partita, De Ligt risolve di testa un pericolo all’ottavo minuto, poi al decimo è Dybala a spaventare gli avversari, con un pallonetto calciato alto in solitaria davanti al portiere avversario, dopo un lungo lancio di Morata.Al 23esimo vantaggio Juve. Cross dalla destra molto tagliato di Cuadrado, sfiora Bentancur di testa a centro area sul secondo palo spunta Alex Sandro a sua volta di testa, ma quasi a contatto con il terreno e infila in rete.  Nielsen, atterra in area Alvaro Morata pescato con un lancio lungo da Danilo, rigore trasformato da Dybala al 45esimo, solo un minuto dopo pratica chiusa con Morata che faccia a faccia con il portiere avversario mette dentro. Passaggio di Rabiot, velo di Dybala. Nel secondo tempo la Juve gestisce partita e risultato. Tra gli ingressi in campo quello di Kean, che va anche in rete, ma è in fuorigioco. E finisce 3-0 per i bianconeri.


VILLAREAL –ATALANTA


Gli uomini di Gasperini subito aggressivi e in rete dopo 6 minuti appena, Zapata controlla un pallone difficile, da dietro arriva Freuler che colpicse forte, palla sul palo e in rete. E nei minuti successivi più che la reazione del Villareal, si vede ancora l’Atalanta. Pessina spreca al 17, indeciso tra il tiro e il cross per un compagno in posizione migliore. Sale il rendimento del Villareal, Musso paratutto, ma deve capitolare al 39 sulla conclusione ravvicinata di Trigueros. Poi al 41esimo Musso , con un mezzo miracolo, salva su Gerard Moreno. Secondo tempo con ritmi ancora alti, ma c'è ancora un brutto errore in fase di impostazione per la Dea, con il nuovi entrato Danjuma che ne approfitta. Ma la squadra di Gasperini ha ancora spirito e gambe, Ilicic inventa, Miranchuk tocca di tacco e Gosens si  riscatta con il gol del 2-2. Siamo all'82esimo, viene espulso Coquelin, l'Atalanta può giocare in superiorità numerica, ma il risultato non cambia. Anzi è Musso a salvare la sua squadra nei secondi finali.


INTER - REAL MADRID

Per l’Inter, per la proprietà cinese l’avvio della fase a gironi è stato preceduto da un webinar con discorso motivazionale. Giocate con coraggio, liberi da pressioni e date sempre il massimo sul campo contro ogni avversario: e' il messaggio del presidente dell'inter Steven Zhang che ha riunito ieri mattina, in via telematica, al Suning Training Center, tutta la squadra, il mister Simone Inzaghi e l'area Tecnica, alla presenza del Ceo sport Giuseppe Marotta e del direttore sportivo Piero Ausilio, per un incontro alla vigilia della nuova avventura in Champions League. Il presidente - si legge in una nota - ha ribadito l'impegno e la volonta' di mantenere l'Inter competitiva in tutte le manifestazioni e l'obiettivo di continuare a vincere. Infine, Zhang ha voluto dare il benvenuto a tutti i nuovi giocatori , ribadendo le responsabilita' e i valori che chi indossa la maglia nerazzurra deve sempre rappresentare, nel rispetto del blasone del Club e dei milioni di suoi sostenitori in tutto il mondo. Simone Inzaghi confermerà il suo modulo preferito il 3-5-2 ma restano dei dubbi. Il più grosso riguarda Bastoni, reduce da un affaticamento muscolare. Le altre scelte: potrebbe debuttare Dumfries in fascia, mentre davanti dovrebbero esserci a Lautaro e Dzeko. Nel Real Madrid, che recupera Modric, Ancelotti non lo dovrebbe schierare dal primo minuto, spazio a Benzema con Vinicius e Hazard.


LIVERPOOL- MILAN

Ad Anfield road oggi Zlatan Ibrahimovic sarà assente, non potrà dare il suo contributo alla causa rossonera, non potrà raggiungere il suo obiettivo, segnare un gol in Champions e battere il record della rete messa a segno dal calciatore più longevo della storia. In questi giorni lavorerà per limitare il fastidio al tendine d’Achille, e potrebbe essere disponibile per la super partita contro la Juve. In Inghilterra programmata una staffetta Giroud- Rebic, Pioli deve solo decidere con chi partire. E’ probabile che Tonali (però convocato) ceda il posto a Bennacer, soluzione quasi obbligata perché anche Krunic e Bakayoko sono out. Per il resto, rispetto alla partita contro la Lazio, c’è il ritorno di Saelemaekers a destra nel tridente (al posto di Florenzi) e quello di Kjaer al centro della difesa al posto di Romagnoli. Anche il Liverpool ha i suoi problemi Jurgen Klopp è alle prese deve fare i conti con l’indisponibilità del giovanissimo Harvey Elliot, classe 2003 in questo avvio di campionato sempre titolare. Al suo posto andrà in campo quasi sicuramente capitan Jordan Henderson, al fianco di Fabinho e Thiago Alcantara. In attacco, improbabile il recupero di Roberto Firmino, alle prese con alcuni problemi al ginocchio: Diogo Jota con Salah e Mané, dunque potrebbe essere il tridente, lo che ha steso il Leeds nell’ultima di campionato

Champions, Juventus che vince 3-0 in Svezia, Villareal - Atalanta finisce 2-2, con i bergamaschi che nel finale la raddrizzano
Tags: Atalanta, Champions, Inter, Juve, Milan

Share this story: