Champions. , la Juventus segna nel finale e vince 1-0 , l'Atalanta che vinceva 2-0 perde 3-2

20 ottobre 2021, ore 23:17

Per la Juve scatto decisivo, vince in Russia, all'Old Trafford grande Atalanta, ma solo nel primo tempo, il Manchester da 0-2 la ribalta, oggi Europa League e la Conference

Champions. , la Juventus segna nel finale e vince 1-0 , l'Atalanta che vinceva 2-0 perde 3-2

MANCHESTER UNIITED- ATALANTA 3-2

Pronti via e Rashford è solo davanti a Musso, ma angola troppo. L’azione era però viziata da fuorigioco . Risposta immediata dell’Atalanta, Muriel tira, respinge Wan- Bissaka. Al 4 minuto Lancio dalle retrovie dello United, Musso esce dall'area e di testa anticipa Ronaldo. Problemi muscolari per Demiral , si scalda Lovato, ma non c’è cambio. Dieci minuti e al 14 capolavoro della squadra di Gasperini. Ilicic pesca Zappacosta sulla destra che mette basso per Pasalic in area. Il croato non sbaglia da distanza ravvicinata. Un Tiro di Fred, favorito da Ronaldo e Bruno Fernandes, è oltre la traversa. Tiro respinto di Bruno Fernades. Il raddoppio dei nerazzurri giunge al 26, su angolo e Demiral a bruciare tutti.L’Atalanta continua a giocare veloce e a pressare alto. Ma i padroni di casa costruiscono azioni da gol nel finale di tempo. Fred sbaglia da due metri, Rashford, solitario da davanti a Musso colpisce la traversa, al 44simo. Lovato entra per Demiral in avvio di ripresa. Al 53esimo arriva il gol dei padroni di casa, Palla persa male da Ilicic. Bruno Fernandes di esterno destro porge un assist per Rashford che da solo davanti a Musso questa volta insacca. doppie sostituzioni per entrambe le squadre, poi c'è il pareggio dello United. Cross dalla destra , Cavani la tocca  e libera Maguire che da solo in area calcia di destro e infila Musso. Fasi alterne di gioco, ma il sogno dell'Atalanta si spezza poco dopo co il 3-2 realizzato da CR7. Nonostante l'impegno della squadra di Gasperini, , il risultato non cambierà. Nell'altra partita Young Boys- Villareal 1-4. Classifica Manchester United 6, Atalanta 4, Villareal 4, Young Boys 3

ZENIT SAN PIETROBURGO - JUVENTUS 0-1

la Juventus resta a punteggio pieno dopo tre giornate. In Russia la squadra di Allegri ha fatto la partita, senza sbilanciarsi, con i padroni di casa che hanno solo tentato il contropiede. Cronaca avara. Al 57esimo una svolta,  tiro a giro di Caludinho, fuori non di molto. Triplo cambio perAllegri, dentro Kulusevski, Arthur e Cuadrado per Locatelli, De Sciglio e Bernardeschi. Al 63' bianconeri vicini al vantaggio, Arthur pesca Cuadrado sul secondo palo, il colombiano supera il portiere ma la sfera rimbalza davanti alla porta senza che Morata possa intervenire per l'anticipo di un difensore. Dopo una partita avara di emozioni, la Juventus coglie un succesoo molto importante, con una rete al foto finish. Cross dalla sinistra di De Sciglio in area, dove ci sono Kulusevski e Kean: sul primo palo arriva in anticipo lo svedese che insacca alle spalle di Kritsyuk. Nell'altra partita Chelsea 4- Malmoe 0. In classifica Juventus 9, Chelsea 6, Zemit 3, Malmoe 0.


EUROPA LEAGUE LAZIO- OLYMPIQUE MARSIGLIA 18.45

La Lazio nel terzo appuntamento con stagionale con le coppe europee ha una gara molto importante. Nel Girone E di Europa League ospita l'Olympique Marsiglia all'Olimpico di Roma. Il tecnico Sarri applicherà un turn –over Nel consueto 4-3-3, in porta giocherà Strakosha, nonostante le incertezze manifestate nelle ultime partite ,a protezione il quartetto difensivo, composto da Lazzari e Radu sulle fasce, al centro torna Acerbi insieme con Luiz Felipe. A centrocampo Cataldi sarà il regista , con Basic e Luis Alberto sugli esterni. In avanti rientra Zaccagni, che insieme con Felipe Anderson supporterà Ciro Immobile. Tra i francesi, 4-2-3-1, ci sono tanti ex del nostro campionato. Jorge Sampaoli si affida al romanista Pau Lopez in porta.  Poi sugli esterni c’è Lirola, con Peres, in avanti, unica punta ecco Milik in passato al Napoli. Arbitra il tedesco Deniz Aytekin, che nel febbraio del 2018 diresse la partita di Europa league contro lo Steaua Bucarest finita 1-0 per i rumeni. Nella gara di ritorno i biancocelesti vinsero comunque per 5-1. La classifica nel girone. Galatasaray 4 punti, Lazio 3, Olympique Marsiglia 2, Lokomotiv 1.


EUROPA LEAGUE  NAPOLI- LEGIA VARSAVIA 21


Turnover si ma neppure tanto, perché il Napoli non ha mollato le ambizioni europee, nonostante il brusco stop patito con la Spartak. La squadra di Spalletti ha cominciato benissimo in campionato, con le sue otto vittorie consecutive, la nona dovrà cercarla domenica all'Olimpico, contro la Roma. Ma ribadiamo, il Napoli risparmierà pochi titolari.  La situazione nel Gruppo C è complicata: gli azzurri hanno un solo punto, per quanto splendido, conquistato in rimonta a Leicester. Al “ Maradona” è di scena il Legia, che guida la classifica del girone a punteggio pieno insieme con lo Spartak Mosca. Meret per Ospina. Niente riposo per Di Lorenzo, Rrahmani e Koulibaly, a sinistra Juan Jesus darà il cambio a Mario Rui. Al centro del campo sicuri di una maglia sono Demme e Zambo Anguissa: l'altra dovrebbe toccare a Zielinski sempre che il fastidio muscolare rientri in tempo. La vera novità ci sarà in attacco con il ritorno da titolare di Mertens, assistito da Lozano e Insigne, Oshimen si siederà in panchina per rifiatare, pronto per eventuali necessità. I polacchi di Michniewicz, giocheranno con il consueto 3-5-1-1. Arbitro Carlos del Cierro Grande, spagnolo che ha già diretto il Napoli. La classifica del girone:  Legia Varsavia e Spartak Mosca 6, Napoli e Leicester 1.


CONFERENCE LEAGUE BODO/GLIMT- ROMA 18.45

La Roma ha dentro la rabbia per la partita persa a Torino contro la Juventus, vuole vincere anche per chiudere il discorso qualificazione, battendo la squadra che la segue in classifica. Nella partita in Norvegia contro il Bodo Glimt però Mourinho dovrà pensare anche alla prossima importante sfida di Serie A contro il Napoli e si comporterà di conseguenza. Zaniolo e Karsdorp, restano a Roma, non sono al meglio, e gli si vuole evitare la fredda trasferta norvegese. Mourinho dovrebbe schierare, davanti al confermato Rui Patricio, Ibañez a destra e Calafiori a sinistra con Mancini e Kumbulla in mezzo. Cambierà il centrocampo con Darboe e forse Villar a fare rifiatare Veretout e Cristante. In ballottaggio per il centrocampo anche Diawara, come possibile alternativa. In attacco il tridente di appoggio alla punta sarà composto da Lorenzo Pellegrini,  Carles Perez, ed El Shaarawy. L’attaccante centrale sarà Shomurodov ha probabilità anche Borja Mayoral che potrebbe  trovare un po’ di spazio nel corso della partita. Possibile,   a risultato acquisito anche l’impiego di qualche giovane. Arbitra il turco Ali Palabiyik. La classifica del girone. Roma 6, Bodo/Glimt 4, Cska Sofia 1, Zorya 0.

Tags: Atalanta, Champions, Conference, Europa League, Juventus, Lazio, Napoli, Roma

Share this story: