L'Inter ha vinto lo scudetto, seconda stella conquistata con il successo nel derby contro il Milan

L'Inter ha vinto lo scudetto, seconda stella conquistata con il successo nel derby contro il Milan

L'Inter ha vinto lo scudetto, seconda stella conquistata con il successo nel derby contro il Milan Photo Credit: agenziafotogramma.it


A San Siro 2-1 per i nerazzurri, a segno con Acerbi e Thuram, i rossoneri hanno accorciato le distanze con Tomori. Il Bologna blinda la Champions vincendo 3-1 all'Olimpico contro la Roma

MILAN-INTER 1-2

La seconda stella dell’Inter è realtà. Nerazzurri campioni d’Italia per la ventesima volta. Serviva una vittoria nel derby, e una vittoria è arrivata. È la sesta stracittadina consecutiva che in nerazzurri riescono a vincere. Il Milan ha provato con un assalto finale a rinviare la festa dei cugini, ma poi è scoppiata la festa della Milano nerazzurra. Inter subito in vantaggio dopo 18 minuti con il colpo di testa vincente di Acerbi, un ex, dimenticato dalla difesa rossonera su sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel primo tempo l’intera sfiora il raddoppio con due grandi occasioni, ma prima Lautaro poi Thuram non inquadrano lo specchio della porta. Anche il Milan cerca un paio di sortite offensive, ma Sommer è attento su Leão e soprattutto su Calabria. A inizio di presa raddoppia l’Inter, in gol con Thuram: azione personale e rasoterra sul primo palo. Per molti minuti la squadra di Inzaghi controlla la situazione senza patemi, nel finale Pioli aumenta il peso offensivo del Milan con i cambi e a dieci minuti dal novantesimo il gol di Tomori riapre la partita. A quel punto i rossoneri spingono sull’acceleratore e schiacciano l’Inter ma Sommer non corre grandi rischi. Finale molto nervoso: prima rissa fra Dumfries e Theo Hernández, che rispolverano i loro antichi dissapori e vengono entrambi espulsi. Prima del fischio finale cartellino rosso anche per Calabria per una gomitata in faccia a Frattesi. Alle 22:43 è arrivato il fischio conclusivo dell’arbitro che ha dato il via alla festa interista. Questo è uno scudetto strameritato, conquistato con pieno merito e netto anticipo.


ROMA-BOLOGNA 1-3

Quello del Bologna all’Olimpico è un vero colpo Champions. Con la vittoria sulla Roma, i rossoblu sembrano aver blindato la qualificazione alla prossima coppa dei campioni, visto che i punti di vantaggio sull’Atalanta (che è sesta) ora sono otto. I bergamaschi in realtà devono ancora recuperare una partita, ma il margine per la squadra di Thiago Motta sembra rassicurante. La Roma invece ha pagato le fatiche del doppio confronto di Europa league con il Milan, è stata imprecisa sottoporta, e nemmeno troppo fortunata; ora l’Atalanta è a un solo punto. Il Bologna invece è stato un esempio di compattezza, cinismo, grande resa offensiva. Gara sbloccata dalla bella rovesciata di El Azzouzi al quattordicesimo, appena prima dell’intervallo il raddoppio di Zirkzee. Nella ripresa Azmoun accende le speranze di rimonta con il gol dell’1-2, ma poco dopo l’Olimpico è gelato dal contropiede solitario di Saelemaekers che supera Svilar in uscita con un delizioso scavetto. Nel finale la Roma costruisce alcune occasioni, clamorosa quella non sfruttata da Pellegrini, e il risultato non cambia più. 


Argomenti

campioni d'Italia
DERBY
Inter
scudetto
seconda stella

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo