Cori razzisti allo stadio, Salvini attacca Mario Balotelli

 04 novembre 2019

"Vale più un operaio dell'Ilva che 10 Balotelli" dice il leader leghista

"Con 20 mila posti di lavori a rischio, Balotelli è l'ultima mia preoccupazione, vale più un operaio dell'Ilva che 10 Balotelli, non abbiamo bisogno di fenomeni". Lo ha detto Matteo Salvini in conferenza stampa al Senato rispondendo a una domanda sul caso di Verona, ribadendo in generale la condanna di antisemitismo e razzismo.  Nel frattempo il calciatore ha risposto a Luca Castellini, il capo ultras dell'Hellas Verona: "Qua amici miei non c'entra più il calcio, state facendo riferimento a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo ignoranti... Siete la rovina. Però quando Mario faceva, e vi garantisco farà ancora gol per l'Italia vi stava bene vero? Le persone così vanno 'radiate' dalla società, non solo dal calcio. Basta mandare giù ora, basta lasciare stare" ha scritto tramite la sua pagina Instagram, dove ha colto l'occasione anche per ringraziare tutti coloro i quali hanno mostrato solidarietà per l'accaduto.  
Cori razzisti allo stadio, Salvini attacca Mario Balotelli

Share this story: