Crisi di governo a un passo, la Lega vuole elezioni anticipate

 08 agosto 2019

Il MoVimento 5 Stelle prova a resistere, ma il Carroccio parla di distanze incolmabili

La caduta del governo gialloverde sembra davvero vicina. La Lega ha mollato gli ormeggi e in una nota ha di fatto chiesto le elezioni anticipate. Il partito di Salvini dice no a un rimpasto, dice no a un governo tecnico ed evidenzia che l’unica alternativa a questo esecutivo è il voto. Nel comunicato diffuso dal Carroccio si sottolinea che la spaccatura sulla TAV è la prova delle irrimediabili distanze con i 5 Stelle e che è inutile andare avanti tra i no, i rinvii e i litigi. Ogni giorno che passa – prosegue il comunicato della Lega – è un giorno perso, quindi meglio ridare la parola agli italiani. In precedenza il presidente del Consiglio Giuseppe Conte era stato ricevuto al Quirinale dal capo dello stato Mattarella per fare il punto sulla situazione. Fonti del MoVimento 5 Stelle avevano sottolineato che non c’era l’intenzione di dimettersi. Luigi Di Maio si è detto stanco di giochetti di palazzo sulle poltrone e ha auspicato che nessuno si tiri indietro dal progetto di taglio dei parlamentari. Dovrebbe accadere a settembre. Ma chissà se tra un mese questo governo sarà ancora in carica.
Crisi di governo a un passo, la Lega vuole elezioni anticipate

Share this story: