Donald Trump contesta l’assegnazione dell’Oscar al film “Parasite” e attacca Brad Pitt

21 febbraio 2020, ore 16:00

“Abbiamo problemi con la Corea del Sud per il commercio e le danno l’Oscar?”

Il Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha contestato duramente l’assegnazione dell’Oscar per il miglior film al sudcoreano “Parasite”, entrato nella storia. Per la prima volta, infatti, una pellicola non in lingua inglese è stata premiata con il massimo riconoscimento. Non è la prima volta che il Presidente Trump in disaccordo con l’Academy Awards. L’edizione del 2017, infatti, secondo lui era troppo concentrata sulla politica. “Quanto poco riusciti sono stati gli Oscar, quest'anno? E il vincitore è un film della Corea del Sud! Ma che diavolo significa? – ha detto il Presidente durante un comizio elettorale a Colorado Spring - Abbiamo un sacco di problemi con la Corea del Sud per il commercio e le danno l'Oscar?”, ha sottolineato. Trump, inoltre, ha ammesso di non aver visto il film premiato e ha evidenziato una certa nostalgia per i grandi classici di Hollywood. “Possiamo riavere per favore “Via col Vento”? O “Sunset Boulevard?”, ha ironizzato. Inoltre, Trump ha dichiarato che l’opera di Bong Joon Ho poteva vincere l’Oscar per il Miglior Film straniero, ma la scelta di premiare per la prima volta nella storia una pellicola non in lingua inglese con il riconoscimento più prestigioso non gli è andata proprio giù.
Donald Trump contesta l’assegnazione dell’Oscar al film “Parasite” e attacca Brad Pitt
Ma è subito arrivata la risposta di Neon, la società che ha prodotto il film di Bong Joon Ho, che ha replicato con ironia su Twitter alle critiche del presidente. "È comprensibile che Trump non comprenda i sottotitoli del film – ha affermato - non sa leggere". Il riferimento è al fatto che il film negli Stati Uniti è stato distribuito in lingua originale con i sottotitoli. Sulla questione è arrivato anche un commento del Comitato Nazionale Democratico: “Parasite è un film straniero che parla della mancanza di consapevolezza degli ultra ricchi sulle difficoltà e le lotte della classe operaia e richiede due ore di lettura dei sottotitoli. È naturale che Trump lo odi.” Oltre a criticare la pellicola sudcoreana, il presidente Usa ha attaccato anche Brad Pitt, premiato per la prima volta come miglior attore non protagonista. “È un saputello!”, ha affermato Trump. Durante il discorso di ringraziamento, il vincitore dell'Oscar ha fatto un riferimento all'impeachment e ha puntato il dito contro la mancata testimonianza dell'ex consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton.
Tags: brad pitt, donald trump, oscar, parasite

Share this story: