Emmy Award 2023, nessuna sorpresa per la notte che ha visto trionfare Succession, the Bear e the beef

Emmy Award 2023, nessuna sorpresa per la notte che ha visto trionfare Succession, the Bear e the beef

Emmy Award 2023, nessuna sorpresa per la notte che ha visto trionfare Succession, the Bear e the beef Photo Credit: Agenzia Fotogramma.it


L’Italia esce di scena a bocca asciutta, con Sabrina Impacciatore e Simona Tabasco superate da Jennifer Coolidge

Tutto come da pronostici agli Emmy Awards 2023. La cerimonia di consegna del più prestigioso premio televisivo statunitense è andata in scena questa notte in diretta dal palco del Microsoft Theater di Los Angeles e ha visto la conduzione di Anthony Anderson. La premiazione degli Emmy ha subito uno slittamento temporale per colpa dello sciopero degli attori che aveva paralizzato Hollywood lo scorso anno e che si era protratto fino all'inizio di novembre.


SUCCESSION PIGLIATUTTO, ITALIA A MANI VUOTE

I titoli e i volti che erano favoriti alla partenza, hanno trionfato senza particolari sorprese. Vittoria schiacciante per “Succession" che si porta a casa il premio come miglior drama. “The Bear" è invece la miglior serie comedy, mentre "The Beef", conosciuta in Italia come Lo Scontro, ha trionfato sul fronte delle miniserie TV. La quarta stagione di Succession  si è aggiudicata ben sei statuette: Oltre a quella più prestigiosa della miglior serie, porta a casa anche Miglior attore protagonista grazie all’interpretazione di Kieran Culkin, Miglior attrice protagonista per Sarah Snook, Miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Matthew Macfadyen, Miglior regia per una serie drammatica e Miglior sceneggiatura per una serie drammatica per il terzo episodio della quarta stagione.  Jennifer Coolidge è la miglior attrice drammatica non protagonista, battendo le italiane Sabrina Impacciatore e Simona Tabasco, entrambe candidate per The White Lotus. Nella gara tra le piattaforme stravince HBO, confermando la sua leadership qualitativa. Nulla da fare per "Better Call Saul". Lo spin off di “Breaking Bad”, arrivato alla sua ultima stagione, dopo 7 anni e 53 nomination, esce di scena a mani vuote e senza un riconoscimento.


EMMY 2023, ECCO TUTTI I PREMIATI

Serie drammatica

"Succession"


Serie commedia

"The Bear"


Miniserie

"Beef"


Miglior attore in una serie drammatica

Kiernan Culkin in "Succession"


Miglior attrice in una serie drammatica

Sarah Snook in "Succession"


Miglior attore in una serie comica

Jeremy Allen White in "The Bear"


Miglior attrice in una serie comica

Quinta Brunson in "Abbott Elementary"


Miglior attore in una miniserie o film per la tv

Steven Yeun "Beef"


Miglior attrice in una serie comica

Ebon Moss-Bachrach in "The Bear"


Miglior attrice non protagonista in una serie comica

Avo Debiri in "The Bear"


Miglior attor non protagonista in una serie drammatica

Matthew MacFayden in "Succession"


Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica

Jennifer Coolidge in "The white lotus"


Miglior attore non protagonista in una miniserie o film per la tv

Paul Walter Hauser in "Black Bird"


Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film per la tv

Niecy Nash-Betts in "Dahmer - Mostro: La storia di Jeffrey Dahmer"


Miglior sceneggiatura in una serie comica

Chritopher Storer per "The Bear"


Miglior sceneggiatura per una serie drammatica

Jesse Armstrong per "Succession"


Miglior sceneggiatura per una miniserie o una serie antologica o film per la tv

Lee Sung Jin per "Beef"


Miglior regia per una serie comica

Chirtopher Storer per "The Bear"


Miglior regia per una serie drammatica

Mark Mylod per "Succession"


Miglior regia per una miniserie o serie antologica o film per la tv

Lee Sung Jin per "Beef"


Argomenti

Cinema
Emmy Award 2023
Serie tv

Gli ultimi articoli di Mario Vai

  • Dune - Parte due, la fantascienza arthouse secondo Denis Villeneuve

    Dune - Parte due, la fantascienza arthouse secondo Denis Villeneuve

  • Verso gli Oscar 2024, The Holdovers. Una favola antica ma senza tempo

    Verso gli Oscar 2024, The Holdovers. Una favola antica ma senza tempo

  • Verso gli Oscar 2024, Barbie: l’inno contro il patriarcato dipinto di rosa

    Verso gli Oscar 2024, Barbie: l’inno contro il patriarcato dipinto di rosa

  • Verso gli Oscar 2024, Killers of the Flower moon: il lato oscuro dell’America secondo Scorsese

    Verso gli Oscar 2024, Killers of the Flower moon: il lato oscuro dell’America secondo Scorsese

  • Bafta 2024, Oppenheimer conquista la scena strappando ben 7 premi. Lo segue Povere Creature a quota 5

    Bafta 2024, Oppenheimer conquista la scena strappando ben 7 premi. Lo segue Povere Creature a quota 5

  • Oscar 2024, Oppenheimer di Christopher Nolan candidato come miglior film

    Oscar 2024, Oppenheimer di Christopher Nolan candidato come miglior film

  • Oscar 2024, "Povere Creature!" di Yorgos Lanthimos candidato come miglior film

    Oscar 2024, "Povere Creature!" di Yorgos Lanthimos candidato come miglior film

  • Addio a Sandra Milo, la "Sandrocchia" di Fellini

    Addio a Sandra Milo, la "Sandrocchia" di Fellini

  • Oscar 2024: Anatomia di una caduta di Justine Triet candidato come miglior film

    Oscar 2024: Anatomia di una caduta di Justine Triet candidato come miglior film

  • Nomination Oscar 2024, l’Italia vola a Hollywood con Garrone. Oppenheimer fa incetta di candidature

    Nomination Oscar 2024, l’Italia vola a Hollywood con Garrone. Oppenheimer fa incetta di candidature