Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: convention M5S per presentare il reddito di cittadinanza, Di Maio, se ci sarà recessione mettiamo in sicurezza fasce più deboli
- Palermo: blitz anti-mafia all’alba, nuova Cupola di Cosa nostra, effettuati sette fermi grazie al racconto di due pentiti
- Roma: migranti, Salvini rilancia dopo attacco al presidente Macron di Di Maio, la Francia è fra i Paesi che impoveriscono l'Africa
- Usa: verrà chiesta al Canada l'estradizione di Wanzhou, il direttore finanziario di Huawei, arrestata in dicembre a Vancouver
- Indonesia: forte scossa di terremoto di magnitudo 6.6 a largo delle coste dell'isola di Sumba, nessuna allerta tsunami
- Roma: l'attore Lino Banfi sarà rappresentante per l'Italia nella commissione Unesco
- Francia: un aereo scompare dai radar, disperso nei cieli della Manica anche l'attaccante del Cardiff City, l'argentino Emiliano Sala
- Cremona: caporalato, migranti sfruttati e pagati tre euro l'ora per raccolta di abiti, eseguiti 4 arresti
- Calcio: Cristiano Ronaldo patteggia con il fisco spagnolo, verserà 18,8 milioni di euro e non sconterà 23 mesi di carcere perchè non ha precedenti penali
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
21 dicembre 2018

Il piccolo Alex operato a Roma, speranza per il bimbo

Affetto da una grave e rara malattia genetica, il bambino è stato sottoposto al Bambino Gesù a trapianto di cellule staminali del padre

Il piccolo Alex, bimbo affetto da una rarissima malattia genetica e per cui si è mobilitata tutta Italia, è stato operato a Roma. Trasferito dall'ospedale Great Ormond Street di Londra al Bambino Gesù della capitale a fine novembre, “è stato operato, sottoposto a una terapia innovativa, attraverso il trapianto di cellule staminali, donate dal papà”. Lo ha comunicato in una nota l’ospedale Bambino Gesù, che si è offerto di tentare intervento e terapia, mentre in Gran Bretagna sembravano essersi esaurite le speranze per il piccolo. “Nei giorni scorsi – fa sapere ancora l’ospedale – erano stati completati tutti gli screening necessari per identificare, tra i due genitori, il donatore di cellule staminali ed è stato selezionato il padre”. Bisognerà ora attendere il decorso dei prossimi giorni – avvertono i sanitari – sorvegliando eventuali complicanze e che non si manifesti il rigetto delle cellule trapiantate, il rischio più temuto in un caso come questo. Il percorso del trapianto potrà dirsi compiuto, secondo l’equipe del Bambino Gesù, prima della fine del mese di gennaio”. La famiglia di Alex ha ringraziato tutti, per l’eccezionale sostegno e l’affetto mostrati e chiesto di conservare, nell’immediato futuro, lo stesso riserbo di questi giorni.

Il piccolo Alex operato a Roma, speranza per il bimbo