In Basilicata il centrosinistra perde il suo candidato alle Regionali. Pd e M5s divisi anche in Piemonte

In Basilicata il centrosinistra perde il suo candidato alle Regionali. Pd e M5s divisi anche in Piemonte

In Basilicata il centrosinistra perde il suo candidato alle Regionali. Pd e M5s divisi anche in Piemonte Photo Credit: Fotogramma.it


Domenico Lacerenza rinuncia alla candidatura a governatore della Regione Basilicata. Lacerenza era sostenuto da Pd, M5S, Avs e + Europa

Dopo giorni sull’ottovolante, pressioni dei democratici lucani sul Pd nazionale il centrosinistra si ritrova senza candidato alle regionali in Basilicata. Domenico Lacerenza, indicato da Elly Schlein e Giuseppe Conte, rinuncia alla corsa perché –spiega in una nota – non posso non registrare le reazioni che ci sono state. La sua candidatura –che aveva già provocato l’addio di Azione al campo largo con ipotesi di sostegno al candidato di centrodestra Vito Bardi – ha provocato un vero e proprio terremoto nel centrosinistra lucano, tornato in pressing sul Nazareno per arrivare ad un candidato davvero condiviso. Un caos tutto politico che viene commentato dalla stilettata social di Calenda che parla di capolavoro di Conte con Pd a rimorchio, Italia Viva di Renzi afferma che Schlein e Conte sono ormai oltre la soglia del ridicolo. Il campo largo sfuma anche in Piemonte dopo il Pd ha candidato Gianna Pentenero e il Movimento 5 stelle si appresta ad annunciare il proprio nome.

LA STOCCATA DEL TERZO POLO

"Dilettanti allo sbaraglio. Altro capolavoro politico di Conte con PD a rimorchio". Lo scrive sui social Carlo Calenda, leader di Azione, commentando il passo indietro di Domenico Lacerenza dalla corsa per la presidenza della Basilicata con il sostegno di Pd ed M5s. "In Basilicata il campo largo supera di molto la soglia del ridicolo" scrive su X Davide Faraone, capogruppo di Italia Viva alla Camera. "Elly Schlein e Giuseppe Conte, a pochi giorni dalla presentazione delle liste, sono riusciti a non trovare un candidato, che duri più di un giorno. Non gli resta che cercarlo con un annuncio", conclude. 

LACERENZA, FACCIO UN PASSO INDIETRO

In un comunicato, Lacerenza ha scritto: "dopo un'attenta riflessione voglio comunicare la mia rinuncia alla candidatura a presidente della Regione Basilicata". "È una decisione - spiega - presa con assoluta serenità e anche nell'interesse delle forze politiche che hanno voluto propormi. Avevo dato la mia disponibilità, ma non posso non registrare le reazioni che ci sono state in seguito. In ogni caso voglio che lo spirito che ha portato alla proposta che ho ricevuto, cioè la ricerca dell'unità dei moderati e progressisti e l'offerta di una coalizione capace di battere il centro destra in Basilicata, sia preservato, e per questo faccio un passo indietro". "Lo devo anche alla mia storia professionale e per rispetto alla comunità dei lucani. Ringrazio - ha concluso l'oculista - quanti hanno espresso fiducia nei miei confronti, e in particolare Elly Schlein, Giuseppe Conte e Angelo Chiorazzo". 


Argomenti

Basilicata
Campo Largo
Carlo Calenda
Centrosinistra
Davide Faraone
Domenico Lacerenza
Elly Schlein
Giuseppe Conte
Piemonte
Politica
Regionali

Gli ultimi articoli di Raffaella Coppola

  • Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

    Oggi è il World Turtle Day. Un viaggio nel mondo delle tartarughe e una giornata per ricordare che vanno protette

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

  • La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

    La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

  • Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

    Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

  • La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

    La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

  • G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

    G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

  • 275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

    275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

  • Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

    Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

  • Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

    Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

  • Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici

    Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici