Influenza, in 642mila già colpiti, il virus è in anticipo

28 novembre 2019, ore 21:00

Lo scorso anno aveva colpito, nello stesso periodo, 505mila italiani

Sono 642mila i cittadini costretti a letto a causa dell'influenza da quando il virus è in circolazione in Italia, arrivato in anticipo. Nello stesso periodo del 2018 aveva colpito 505mila persone. Nell'ultima settimana di rilevazione (18-24 novembre), i nuovi casi ammontano a 167.000. Il livello di incidenza del virus in Italia è pari a 2,76 casi per mille assistiti. Le regioni più colpite sono Sicilia, Lombardia, Piemonte, Toscana ed Emilia-Romagna. In totale potrebbero essere oltre 7 milioni gli italiani colpiti dall'influenza nell'intera stagione 2019-2020. E' quanto emerge dal 36esimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, in corso a Firenze. "La campagna di vaccinazione anti influenzale sta andando bene, anche se è iniziata un po' in ritardo. A differenza dello scorso anno, non abbiamo registrato criticità nella distribuzione delle scorte di vaccini e la copertura si preannuncia buona", spiega Claudio Cricelli, presidente Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie. 
Influenza, in 642mila già colpiti, il virus è in anticipo

Share this story: