Inghilterra, rubato il water d'oro di Maurizio Cattelan

 14 settembre 2019 | Cattelan, Inghilterra, Oro, Water

L'opera, un water in oro massiccio, era esposta ed utilizzabile da parte del pubblico

Il "water d'oro", scultura di oro massiccio di Maurizio Cattelan provocatoriamente offerta in prestito a Donald Trump, è stato rubato la notte scorsa in Inghilterra. Una banda si è introdotta a Blenheim Palace, antica residenza nell'Oxfordshire, trafugando l'opera dell'artista concettuale italiano, una toilette d'oro massiccio a 18 carati, dal titolo "America", che era stata installata nel palazzo a beneficio di turisti e visitatori, che potevano anche utilizzarla, in quanto funzionante. Proprio per questo motivo, il furto ha provocato "danni significativi e una grossa perdita d'acqua", ha spiegato la polizia, aggiungendo di aver arrestato un uomo di 66 anni, senza però ritrovare l'opera. "America" era stata esposta per la prima volta al Guggenheim di New York nel 2016, ma aveva fatto nuovamente parlare di se l'anno successivo. Donald Trump, infatti, aveva chiesto in prestito al museo un dipinto di Van Gogh, ma la curatrice Nancy Spector aveva offerto l'opera di Cattelan, senza ricevere alcuna risposta dalla Casa Bianca. Secondo il museo, il water d'oro richiamava gli eccessi delle residenze private del tycoon, anche se Cattelan non ha mai voluto dare un'interpretazione al suo lavoro, peraltro concepito prima della candidatura di Trump alla Casa Bianca.
Inghilterra, rubato il water d'oro di Maurizio Cattelan

Share this story: