La fine di una delle storie più romantiche del calcio moderno, il Leicester City è ufficialmente in Championship

La fine di una delle storie più romantiche del calcio moderno, il Leicester City è ufficialmente in Championship

La fine di una delle storie più romantiche del calcio moderno, il Leicester City è ufficialmente in Championship Photo Credit: agenziafotogramma.it


Dal trionfo della Premier League alla retrocessione in Championship, è finita la favola di una delle squadre che più ci hanno fatto emozionare nell'ultimo decennio

Il 7 maggio di 7 anni fa, tutta Inghilterra si inchinava di fronte al Leicester di “Sir” Claudio Ranieri, riuscito a dominare un campionato con la reputazione di essere il più difficile al mondo, classificandosi primo e alzando la coppa davanti a squadre decisamente più attrezzate come Manchester City e Liverpool. Il Leicester aveva finalmente coronato un sogno. Nella stagione 2015/2016 tutto il mondo tifava la squadra allenata da Ranieri, perché significava vedere Davide vincere contro Golia, voleva dire che la passione e la dedizione per lo sport, per una volta, sarebbero valse più del denaro. Avevano realizzato il sogno, non solo della cittadina dalla quale proviene la squadra, ma di tutte quelle piccole realtà che pensano che, avendo meno forza economica, non possano permettersi di competere con le “big” del campionato.


La fine di una bellissima storia

Oggi il Leicester City è ufficialmente in serie B inglese. Si è conclusa ieri la 38esima giornata di Premier League 2022/23, che ha decretato la retrocessione in Championship del Southampton, il Leeds e lo stesso Leicester City. La squadra allenata da Dean Smith è riuscita a imporsi con il risultato di 2 a 1 sul West Ham, risultato che non è bastato a scongiurare la retrocessione, per via della vittoria dell’Everton, diretta concorrente alla salvezza, contro il Bournemouth. Dopo 10 anni consecutivi di Premier League le “foxes” sono obbligate a ripartire dalla seconda lega inglese.


Il percorso del Leicester durante gli anni

La squadra di Leicester, durante questi anni, ha vissuto una situazione caratterizzata da alti e bassi e grandi emozioni, positive e negative. La vittoria del titolo nel 2016 è stata sicuramente il momento più alto della storia delle “foxes”, ma è importante non dimenticarsi che nonostante la cessione di alcuni dei giocatori più determinanti della squadra, la squadra di Ranieri era riuscita a sfiorare la semifinale di Champions nella stagione immediatamente successiva (rischiando, però, la retrocessione anche in quel caso). Tanti avvenimenti negli anni successivi al trionfo: l’esonero di Ranieri nonostante quello che aveva realizzato, la cessione in primis di Kantè e Mahrez e in seguito di tutti gli altri, e soprattutto il tragico incidente in elicottero nel quale perse la vita il presidente del Leicester Vichai. In questi 10 anni di storia calcistica del Leicester sono indubbiamente cambiate tantissime cose, ma una è sempre rimasta la stessa, Jamie Vardy. Un ragazzo che ha sempre dimostrato la sua gratitudine a quella squadra che gli ha permesso di smettere di fare il magazziniere e arrivare sul tetto di Inghilterra, rimanendo legato a lei proprio fino alla fine e confermandosi una delle ultime bandiere del calcio moderno. Chissà che la storia d’amore tra Vardy e il Leicester non sia destinata a continuare nonostante la retrocessione in Championship.



Argomenti

Calcio
Championship
Leicester
Premier League
Ranieri

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Maltempo: sull'Italia è arrivato il ciclone tirrenico, pioggia fino al week end, disagi in Liguria e Toscana

    Maltempo: sull'Italia è arrivato il ciclone tirrenico, pioggia fino al week end, disagi in Liguria e Toscana

  • Giuseppe Valditara a RTL 102.5: “Mai parlato del divieto di utilizzo dei tablet, ma non sostituisca carta e penna”

    Giuseppe Valditara a RTL 102.5: “Mai parlato del divieto di utilizzo dei tablet, ma non sostituisca carta e penna”

  • Al via le gare di Moto Gp, Formula Uno e non solo. In Bahrain e Qatar i primi appuntamenti

    Al via le gare di Moto Gp, Formula Uno e non solo. In Bahrain e Qatar i primi appuntamenti

  • AAA cercasi super fan di Taylor Swift per il Victoria and Albert museum per il ruolo di consulente

    AAA cercasi super fan di Taylor Swift per il Victoria and Albert museum per il ruolo di consulente

  • Dargen D'Amico presenta “Ciao America” a RTL 102.5: «Ho una cifra molto italiana ma declinata in stile hip hop»

    Dargen D'Amico presenta “Ciao America” a RTL 102.5: «Ho una cifra molto italiana ma declinata in stile hip hop»

  • Il 10% degli adolescenti ha disturbi social, ma soffrono anche di ansia e dipendenza da videogames

    Il 10% degli adolescenti ha disturbi social, ma soffrono anche di ansia e dipendenza da videogames

  • L’Eurovision si avvicina. Loredana Bertè, i Jalisse e Marcella Bella si sfidano per rappresentare San Marino

    L’Eurovision si avvicina. Loredana Bertè, i Jalisse e Marcella Bella si sfidano per rappresentare San Marino

  • New Hit di RTL 102.5: da questa settimana in onda “Lonely Dancers” di Conan Gray e “Love On” di Selena Gomez

    New Hit di RTL 102.5: da questa settimana in onda “Lonely Dancers” di Conan Gray e “Love On” di Selena Gomez

  • "Tu come stai?”: la nuova rubrica di RTL 102.5 dedicata al benessere

    "Tu come stai?”: la nuova rubrica di RTL 102.5 dedicata al benessere

  • “Sinceramente” di Annalisa è la canzone vincitrice della classifica "RTL 102.5 #Radiofestival" 2024, l’artista ha ricevuto il premio in diretta negli studi di RTL 102.5

    “Sinceramente” di Annalisa è la canzone vincitrice della classifica "RTL 102.5 #Radiofestival" 2024, l’artista ha ricevuto il premio in diretta negli studi di RTL 102.5