La regina Elisabetta positiva al Covid, ha sintomi lievi, ma l'età avanzata provoca qualche preoccupazione

20 febbraio 2022, ore 16:05

Buckingham Palace ha confermato la positività, ma ha rassicurato sulle condizioni di salute della sovrana. Nei giorni scorsi Elisabetta aveva avuto contatti con il figlio, il Principe Carlo pure lui risultato positivo

SINTOMI LEGGERI, MA ETA' AVANZATA

I sintomi sono leggeri, fanno sapere da Buckingham Palace, ma l’età della sovrana – 95 anni – non può lasciare troppo tranquilli. La regina Elisabetta II° di Inghilterra è risultata positiva al Covid 19. Il test è stato effettuato dopo che nei giorni scorsi la Regina era stata a contatto con suo figlio, il principe Carlo, anch’egli positivo al virus, peraltro per la seconda volta dall’inizio della pandemia. Una settimana fa era risultata contagiata anche la consorte di Carlo, Camilla Parkers Bowles, duchessa di Cornovaglia. Insomma, siamo di fronte a un vero e proprio cluster di corte. Dalla casa reale hanno confermato ufficialmente la notizia della positività della sovrana, che ovviamente è pienamente vaccinata, e hanno comunicato che la novantacinquenne al momento accusa soltanto sintomi lievi, simili a un raffreddore. Per questo continuerà ad adempiere ai suoi compiti meno impegnativi, ovviamente dal palazzo di Windosr, dove si trova in isolamento. Ma ecco il testo del comunicato ufficiale: “Buckingham Palace conferma che la Regina Elisabetta II° oggi è risultata positiva al Covid. Sua Maestà riporta lievi sintomi da raffreddore, ma continuerà i suoi doveri a Windsor nella prossima settimana. La sovrana continuerà a ricevere attenzione medica e a seguire le linea guida del caso".


La regina Elisabetta positiva al Covid, ha sintomi lievi, ma l'età avanzata provoca qualche preoccupazione

GLI AUGURI DI BORIUS JOHNSON, E NON SOLO

Gli inglesi, si sa, seguono con attenzione e partecipazione i fatti che coinvolgono la famiglia reale. La notizia della positività della Regina Elisabetta ha subito diventata virale. La si trova in primo piano sui siti internet, non solo in Inghilterra ma in tutto il mondo. E’ l’apertura dei telegiornali della BBC e delle altre reti televisive e radiofoniche britanniche. Subito sono stati numerosi i messaggi di sostegno alla Regina. Ha twittato anche il premier britannico Boris Johnson, uno che a causa del Covid è finito in terapia intensiva, anche se eravamo in una fa se diversa della pandemia, ancora senza il prezioso scuso dei vaccini. Ecco le parole di Johnson: “Sono sicuro di parlare a nome di tutti augurando a Sua Maestà la regina una pronta guarigione dal Covid e un rapido ritorno a condizioni di salute vibranti”. Fra i più tempestivi a farsi avanti via Twitter per manifestare solidarietà e vicinanza verso la sovrana – sullo sfondo di un clima che non può nascondere una certa ansia - spiccano anche il ministro della Sanità, Sajid Javid, il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, e il numero uno dell'opposizione laburista in Parlamento, Keir Starmer. E anche dall’estero sono arrivati auguri per una pronta guarigione. God save the queen.


Tags: BUCKINGHAM PALACE, COVID, REGINA ELISABETTA

Share this story: