Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Palermo: una donna ha ucciso a coltellate il marito mentre lui dormiva, poi ha chiamato la polizia e ha confessato, non sopportava più le sue violenze, arrestati anche i figli di 20 e 21 anni
- Roma: continuano le trattative tra Italia ed Europa sulla manovra, polemiche tra Lega e Movimento 5 Stelle, Giorgetti, il reddito di cittadinanza piace alla gente che non ci piace
- Strasburgo: è prevista per domani l'autopsia sul corpo di Antonio Megalizzi, la salma del giornalista dovrebbe essere riportata in Italia a metà della prossima settimana
- Parigi: primi scontri in città tra gilet gialli e polizia durante la quinta manifestazione nella capitale, una donna è morta in un incidente stradale ad un posto di blocco
- Genova: aperto il cantiere per la demolizione dei monconi del ponte Morandi, per il commissario Bucci la nuova struttura sarà completata entro Natale del prossimo anno
- Roma: freddo e gelo su gran parte dell'Italia, in Valle d'Aosta temperature anche 14 gradi sotto lo zero, attesa la neve anche in pianura, al Sud in arrivo la pioggia
- Calcio: oggi si giocheranno due anticipi della 16esima giornata in serie A, alle 18 Inter-Udinese, alle 20.30 il fischio d'inizio del derby Torino-Juventus
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 novembre 2018

Malagò, con quattro righe il Governo ha ucciso il Coni

Il presidente del Coni è tornato ad accusare la manovra economica

"Dalla mattina alla sera, con 4 righe nella finanziaria è stato ucciso il Coni". Così Giovanni Malagò, a margine di un evento al Parco del Foro Italico. "Toni troppo alti? Il documento ufficiale del mio mandato è tutt'altro che un atto fuori luogo. Da tutte le parti si è ribadito l'invito, la speranza e il diritto-dovere di andare al dialogo. Si fa fatica a trovare qualcuno che reagisca in maniera più educata e corretta di quanto è stato fatto. Sfido io: non c'è stata una parola che sia stata volgare. C'è un rispetto assoluto per le istituzioni". Il riferimento è alle parole usate ieri da Malagò, che ha definito la riforma dello sport come un'occupazione del Coni. 

Malagò, con quattro righe il Governo ha ucciso il Coni