Mariupol: Putin, garantiamo l’uscita dei civili dall’acciaieria se i militari ucraini si arrendono

05 maggio 2022, ore 19:30

Il presidente russo si è scusato con Israele per le frasi del ministro degli esteri Lavrov su Hitler

L'esercito russo è pronto a garantire un’'uscita sicura dei civili ancora bloccati nell'acciaieria a Mariupol ma i militari ucraini devono arrendersi. E' quanto ha dichiarato Putin, nel corso di una telefonata con il primo ministro israeliano Bennett. Quest’ultimo ha riferito di aver ricevuto delle scuse dal presidente russo per la frase del ministro degli esteri Lavrov "Zelensky ebreo come Hitler". Ancora violenti combattimenti vengono segnalati nello stabilimento siderurgico Azovstal, dopo i bombardamenti della notte scorsa. Nella città attesa per un convoglio dell’Onu per l'evacuazione dei civili. A Maiupol Mosca ha organizzato una parata per il 9 maggio e intenderebbe far sfilare prigionieri ucraini . Una controffensiva su larga scala non potrà scattare prima di giugno, secondo Kiev ma l'Ucraina, in attesa che arrivino altre armi dall’Occidente, ha avviato operazioni volte a riconquistare terreno nelle aree di Kharkiv e Izium. Appello di Zelensky alla comunità internazionale: "Per la ricostruzione su larga scala del Paese abbiamo bisogno di un piano di sostegno strategico simile allo storico piano Marshall". Il presidente ucraino, dopo le polemiche dei giorni scorsi con la Germania, ha invitato a Kiev il cancelliere Scholz e il presidente tedesco Steinmeier. Il primo ministro ucraino Shmyhal ha riferito che, dall'inizio della guerra, Kiev ha ricevuto più di 12 miliardi di dollari di aiuti in armi e finanziamenti. 


La Russia torna a puntare il dito contro la Nato

La fornitura di informazioni di intelligence a Kiev da parte dei membri dell’Allenza Atlantica non aiuta il rapido completamento dell' operazione russa in Ucraina, ha sottolineato il Cremlino, riferendosi alla notizia diffusa dal New York Times, secondo cui gli Stati Uniti avrebbero comunicato informazioni utili all’uccisione di numerosi generali russi alle forze ucraine. Il Consiglio per la sicurezza nazionale della Casa Bianca ha accusato il quotidiano di essere "irresponsabile" per aver pubblicato quell’articolo sugli 007 americani "Gli Stati Uniti forniscono informazioni sul campo per aiutare gli ucraini a difendere il loro Paese", ha dichiarato la portavoce del Consiglio, Adrienne Watson. Nuove preoccupazioni. Le forze russe si sono esercitate in attacchi simulati con missili balistici in grado di portare testate nucleari a Kaliningrad, l'enclave russa nel Baltico situata tra Polonia e Lituania.


Mariupol: Putin, garantiamo l’uscita dei civili dall’acciaieria se i militari ucraini si arrendono
Tags: Israele, Mariupol, Zelensky, Kiev, Putin, Ucraina

Share this story: