Matteo Salvini a RTL 102.5: “Se Conte non avrà i numeri o si va alle elezioni o il Centrodestra al Governo”

18 gennaio 2021, ore 09:51 , agg. alle 10:42

Il leader della Lega Matteo Salvini è stato intervistato questa mattina in diretta su RTL 102.5 in Non Stop News, condotto da Giusi Legrenzi, Pierluigi Diaco ed Enrico Galletti.

Il leader della Lega Matteo Salvini è stato intervistato questa mattina in diretta su RTL 102.5 in Non Stop News, condotto da Giusi Legrenzi, Pierluigi Diaco ed Enrico Galletti.

“Noi siamo pronti, ma siamo disgustati ed esterrefatti perché siamo tornati indietro di 40 anni”. Così il leader della Lega sull’ipotesi che il Centrodestra passi al Governo. “Per molte famiglie il problema principale è la salute, con i vaccini che mancano, la scuola con migliaia di ragazzi ributtati in classe senza che si sia fatto niente per metterli in sicurezza e le scadenze fiscali, dato che oggi ci sono i versamenti iva perché nessuno li ha rimandati. Che tutto questo sia in secondo piano perché c’è Mastella con Tabacci che stanno cercando qualche senatore di notte per aiutare Conte a rimanere al suo posto, è imbarazzante, io al Governo in questa maniera non ci rimarrei mai. Se Conte non avrà i numeri le vie saranno solo due: o si va alle elezioni, oppure se il Presidente della Repubblica ritenesse, penso che il Centrodestra avrebbe idee, progetti, poche cose da fare velocemente per tirare fuori dalla palude questo paese, ma dipende da cosa ha fatto Conte stanotte, da cosa ha promesso Mastella stanotte e da come si sono alzati tre senatori indecisi stanotte. È frustrante ma è così”.

“Noi siamo stati costretti ad elaborare un nostro piano perché da agosto chiediamo di collaborare e sederci ad un tavolo a guardare i numeri, ed esaminare proposte, ma non siamo mai stati coinvolti, ma non solo noi, anche Confindustria, commercianti, agricoltori, sindacati, zero. Noi vorremmo contribuire, ma non sappiamo con chi parlare, diciamo a Di Maio che siamo a disposizione, stiamo ragionando con, dall’altra parte, il silenzio e i soldi del Recovery Fund a prestito per due terzi entro il 2056, quindi li restituiranno i nostri figli e prima di indebitarli vorrei sapere come verranno spesi”.


Un commento sulla mossa di Matteo Renzi

“Matteo Renzi l’ha fatto nascere questo governo e adesso dopo un anno si accorge che non funziona, a me appassiona poco perché nel frattempo ci è entrato in casa questo virus che ha fatto più 80.000 morti. L’Italia purtroppo è il Paese che ha il record assoluto di morti e conseguenze economiche negative, quindi è evidente che qualcosa non abbia funzionato, ma che qualcuno pensi di risolvere questa crisi mondiale affidandosi a Mastella, e la cosa incredibile è che lo dicono orgogliosi, dicendo che lo fanno per salvare l’Italia, ma lo stanno facendo per salvare la poltrona”.

“Io credo poco ai sondaggi, credo di più all’oroscopo – così Matteo Salvini commenta i risultati dei sondaggi che indicano, nel caso di elezioni, il suo arrivo a Palazzo Chigi, e si dice anche che ci siano i poteri forti di questo paese che lo vorrebbero impedire -. Gli italiani meritano fiducia, hanno dimostrato di essere responsabili, solidali, generosi, il volontariato ha svolto una funzione incredibile, e spero che non ci sia nessuno che sta maneggiando. Oggi sui giornali leggo di servizi segreti, cardinali, massoni, lobbisti, spero che non sia così, e se andiamo al voto chi vince, vince, chi perde, perde e per cinque anni non ci sono più queste manfrine”.


La riapertura delle scuole

“Sulla riapertura della scuola io la vedo da genitore, non da senatore, la vedo come una follia perché non si può, nello stesso giorno il Ministro della Salute Speranza che con la zona rossa ti chiude in casa e il ministro dell’Istruzione ti manda a scuola. O le scuole sono sicure o non lo sono e in questo momento per motivi politici, perché è una scelta politica quella di riaprire anche le scuole superiori per dare un contentino alla Azzolina, e ai 5 Stelle altrimenti si innervosiscono e per questo motivo si mette a rischio la salute degli studenti e degli insegnanti. Io sono vicino a tutti gli imprenditori e commercianti che nel rispetto delle norme sanitarie, stanno riaprendo per sopravvivere, perché in Italia ti chiudono e arrivederci e buonasera. Il diritto alla salute e il diritto al lavoro devono coesistere altrimenti si rischia lo scontro sociale, a meno che qualcuno non lo stia cercando”.


L’ipotesi delle elezioni in questa situazione

“Io me lo sarei risparmiato, ma piuttosto che avere un Governo fermo su tutto, un non Governo tanto vale mettere la parola in bocca agli italiani: nei prossimi mesi voteranno molti altri paesi e o sono più intelligenti tutti gli altri o c’è qualcuno che usa la paura per tenere ferma la poltrona”. “Io ascolto le persone per bene e non le vado a cercare, la differenza fondamentale è che Conte sta ricevendo gente di notte promettendo non so cosa, noi non abbiamo posti da promettere e non cerchiamo nessuno, ci sono persone per cui la coerenza vale qualcosa e condividono la nostra idea”.


Matteo Salvini a RTL 102.5: “Se Conte non avrà i numeri o si va alle elezioni o il Centrodestra al Governo”
Tags: non stop news, centrodestra, conte, rtl 102.5, salvini

Share this story: