Matteo Salvini in diretta a RTL 102.5: “Sui migranti dobbiamo tornare ad un controllo doveroso dei confini” .“È giusto tornare ai Decreti, basta con i DPCM”

02 marzo 2021, ore 10:30

Il Leader della Lega Matteo Salvini è stato intervistato questa mattina in diretta su RTL 102.5 in Non Stop News condotto da Giusi Legrenzi, Pierluigi Diaco ed Enrico Galletti


Il Generale Figliuolo, nuovo Commissario all’emergenza Covid

“Da italiano sono contento, dopo mesi di ritardi, di errori, di mancanza di trasparenza, Arcuri si è occupato, dico io, male stando ai fatti, dei banchi a rotelle, delle mascherine, dei respiratori, dei vaccini, quindi questo è un segnale di cambiamento. A gestire la logistica di un grande piano vaccinale c’è un generale che si è occupato di logistica in Italia e nel mondo, penso sia una garanzia. In pochi giorni è cambiato il direttore della Protezione Civile, il responsabile dei servizi segreti, il commissario al piano vaccinale, adesso se arrivano anche i benedetti vaccini e l’agenzia del farmaco Europa si dà una mossa, penso ci siano buone prospettive”.


Questione migranti

“Occorrerà tonare ad un controllo sereno, legittimo dovuto e doveroso dei nostri confini di chi entra e di chi esce, mi aspetto che ci sia un atteggiamento europeo, che il controllo dell’immigrazione clandestina sia simile a quello che fanno gli altri Paesi europei. Ricordo che siamo passati dai 200 sbarchi di inizio 2019 ai quasi 5000 di gennaio e febbraio di quest’anno. Ho chiesto un incontro con Draghi e il Ministro dell’interno Lamorgese proprio su questi temi, per chiedere che, con normativa alla mano, si possano soccorrere coloro che hanno diritto di essere soccorsi senza che sia solo l’Italia ad essere il punto di arrivo di barchini e barconi in tutta Europa, perché gli altri paesi europei hanno ridotto drasticamente gli arrivi. Siamo al Governo da 15 giorni, sulla protezione civile, sul piano vaccinale, sulle comunicazioni si è già mostrato un cambio di passo, per quel che riguarda la scuola ci stiamo occupando di stabilizzare i precari e non della Azzolina e dei banchi a rotelle, sulla pace fiscale stiamo lavorando alla cancellazione di milioni di cartelle esattoriali sotto i 5000 euro per dare ossigeno alle famiglie, sul codice degli appalti stiamo lavorando al modello Genova da esportare in tutta Italia per creare lavoro, io credo che in 15 giorni qualcosa si sia fatto”.


Cancellazione codice appalti

“Sulla cancellazione del codice appalti, chi ha visto cosa è successo a Genova ha capito che si possono fare grandi opere pubbliche senza tangenti, senza ritardi, senza incidenti sul lavoro, azzerando la burocrazia, si può fare così ovunque. Io penso che qualunque amministratore pubblico sappia che i famosi fondi europei posso essere spesi se si taglia la burocrazia. Io penso che il virus ci imponga velocità e serietà. Io propongo la normativa europea, facciamo cambio oggi tra la normativa italiana che penalizza le imprese, i sindaci e i lavoratori, con la normativa europea sull’immigrazione e sugli appalti, diamo una svolta a questo Paese, che lo merita. Anche sui vaccini facciamo come altri paesi europei che non aspettano Bruxelles, ma si attrezzano per conto loro”.

“Io domani incontrerò il Ministro della salute di San Marino Roberto Ciavatta per la proposta che ha fatto la Repubblica di San Marino per il vaccino Sputnik, perché penso che la salute degli italiani dovrebbe venire prima di qualsiasi ragionamento, rivolgiamoci a chiunque ci può aiutare. Negli Stati Uniti è stato approvato il vaccino Johnson & Johnson che richiede solo una dose e mi auguro quindi che anche a Bruxelles si diano una mossa”.


Nuovo DPCM o libertà alle regioni?

“Innanzitutto per norma costituzionale è giusto tornare verso i decreti, quindi che sia l’ultimo DPCM e poi si torni ai decreti approvati dal Presidente della Repubblica e dal Parlamento. Il Governo Draghi passa anche attraverso una voce unica della comunità medica e scientifica, non si possono più sentire 12 virologi al giorno che dicono cose diverse, che ci sia un portavoce unico. Penso che ci sia giusto dare un piano graduale di riaperture di tante attività economiche che sono assolutamente gestibili in sicurezza, come le realtà culturali, sportive, associative, che da marzo in avanti devono poter tornare a vedere la luce in fondo al tunnel”.


Decreto ristori con passaggio alle categorie

“L’Italia si è attaccata o impiccata a questi codici ATECO, adesso se hai perso il 33% del fatturato, a prescindere dal tuo codice ATECO e a prescindere e dal colore della tua zona puoi accedere ad un rimborso fino a 150.000 euro e soprattutto devi poterci accedere in fretta. Stiamo anche lavorando al fondo anti usura, perché tutti coloro che non hanno avuto dalle banche quanto serve, devono poter essere aiutati a non finire in mano agli strozzini”.


Festival di Sanremo

“Confesso che di solito non lo guardo molto, ma ieri ho mandato un messaggio all’amico Sinisa Mihajlovic perché mi aspetto il suo duetto con Ibra e magari quest’anno lo guarderò un po’ di più”.


Matteo Salvini in diretta a RTL 102.5: “Sui migranti dobbiamo tornare ad un controllo doveroso dei confini” .“È giusto tornare ai Decreti, basta con i DPCM”
Tags: matteo salvini, governo, rtl 102.5, vaccini

Share this story: