Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: immigrazione, Macron, non vi è alcuna crisi in atto, Salvini, è un arrogante, apra i porti, Di Maio, è fuori dalla realtà, l'Italia non arretrerà
- Roma: Salvini, le navi delle Ong si scordino di raggiungere l'Italia, la Guardia Costiera, si coordinino con la Libia
- Ragusa: emergenza sbarchi, un cargo danese con 110 naufraghi a bordo fermo davanti a Pozzallo, in Sicilia
- Bruxelles: oggi vertice informale in vista del Consiglio Europeo, Salvini, il premier Conte ha le mani libere
- Roma: Di Maio, vogliamo finalmente abolire le pensioni d'oro che per legge avranno un tetto di 4-5 mila euro
- Vaticano: pedopornografia, condannato a 5 anni monsignor Capella, ex funzionario della nunziatura a Washington
- Slovenia: Lubiana, è dell'italiano Davide Maran il corpo trovato in un fiume, lo studente era sparito lo scorso marzo, non ci sono segni di violenza
- Roma: ballottaggi, oggi si vota in 75 comuni, alle urne 3 milioni gli italiani
- F1: oggi si corre Gp di Francia, prima fila Mercedes con Hamilton e Bottas, terzo tempo per la Ferrari di Vettel
- Calcio: mondiali di Russia, Belgio-Tunisia 5-2, Corea del Sud-Messico 1-2, Germania-Svezia 2-1
- Atletica: infranto dopo 39 anni il record di Mennea sui 100 metri, il nuovo primato è stato stabilito da Filippo Tortu
13 giugno 2018

Messico, candidato alle elezioni ucciso mentre scatta un selfie

È la 112esima vittima dall'inizio della campagna elettorale

Fernando Purón Johnston, candidato alle elezioni messicane per il Partido Revolucionario Institucional, è stato colpito da un proiettile alla testa mentre si stava scattando un selfie con un sostenitore. È successo a Piedras Negras, nel nord est del Paese. L’uomo aveva appena finito un dibattito elettorale e, all’uscita dalla sala, era stato accolto da un gruppo di fan. Mentre il candidato stava scattando un selfie con uno di loro, un uomo da dietro si è avvicinato e gli ha sparato alla testa uccidendolo. È la centododicesima vittima dall’inizio della campagna elettorale. Purón aveva di recente ricevuto diverse minacce tanto da andare in giro per i comizi con dieci uomini di scorta, che però non sono serviti ad evitare la tragedia.

Messico, candidato alle elezioni ucciso mentre scatta un selfie