Obesità: nasce una nuova struttura a Milano per curare problemi legati all'alimentazione

09 ottobre 2022, ore 10:00

Anche nel nostro Paese l'obesità è un fenomeno in crescita. Allarme dell'Oms: chi ne soffre rischia di sviluppare anche altre malattie

L’obesità continua ad essere un problema che affligge tanti italiani, una novità da segnalare è l’apertura a Milano di Auxologico Città Studi Icans, un poliambulatorio ad alta specializzazione dedicato alla nutrizione e ai problemi correlati, dal sovrappeso alla sindrome metabolica, fino ad arrivare ai disturbi del comportamento alimentare. Il centro nasce dalla sinergia tra Università Statale e Istituto Auxologico. In occasione della presentazione della struttura, nella Sala di Rappresentanza di UniMi, è stato spiegato che la missione di Auxologico Città Studi Icans sarà quella di proporre un approccio diagnostico integrato e percorsi dietetici mirati. E’ molto importante, è stato sottolineato, il trattamento precoce dei primi sintomi di malattie croniche e invalidanti come obesità, diabete e patologie cardiovascolari, al fine di bloccarne la progressione.


Obesità, a Milano si arricchisce l'offerta di cure 

"Con Auxologico Città Studi Icans la nostra struttura amplia la propria rete dei servizi specialistici ambulatoriali nella città di Milano, mettendo a disposizione dei pazienti una completa offerta di programmi diagnostici, curativi, chirurgici e riabilitativi che trovano nel continuo scambio di interazioni tra ricerca e clinica la ragione della loro qualificazione". Così il direttore generale dell'Auxologico Irccs, Mario Colombo, durante la presentazione della nuova struttura che arricchirà l'offerta di cure per l'obesità sul territorio nel capoluogo lombardo .


In Italia gli uomini sono più grassi delle donne 

Nel nostro Paese, in base ai dati 2017-2020 dei sistemi di sorveglianza PASSI e PASSI d’Argento,  si evidenzia che l’obesità riguarda l’11% dei 18-69enni e il 14% degli ultra 65enni.  Tra gli adulti di 18-69 anni, l’obesità è più frequente fra gli uomini rispetto alle donne (12% contro il 10%) e tra le persone con difficoltà economiche. Inoltre l’obesità è un fenomeno più presente nei soggetti che vivono nelle Regioni meridionali (12% contro il 9% del Centro e il 10% del Nord.


Obesità in crescita nella Vecchia

Seconso il rapporto 2022 dell OMS sull'obesità, il 59% degli adulti europei (e quasi 1 bambino su 3) è in sovrappeso o è affetto da obesità, ormai considerata una vera e propria malattia. Allarme dell'Organizzazione mondiale della sanità. L'obesità aumenta il rischio di molte malattie non trasmissibili, inclusi tumori, malattie cardiovascolari, diabete mellito di tipo 2 e malattie respiratorie croniche. 

Obesità:  nasce una nuova struttura a Milano per curare problemi legati all'alimentazione
Tags: Oms, AgenziaFotogramma, Auxologico Città Studi Icans, Obesità

Share this story: