Parte il Tour de France 2021, giunta all’edizione numero 108: La corsa ha due favoriti: gli sloveni Roglic e Pogacar

25 giugno 2021, ore 17:25

Partenza da Brest, ultima frazione come di consueto a Parigi, 21 tappe, oltre 3000 Km da percorrere. L’edizione di quest’anno si presenta più che mai incerta, ma con due favoriti d’obbligo: gli sloveni Roglic e Pogacar

Messo da parte il Giro d’Italia con la vittoria del colombiano Egan Bernal, comincia domani il Tour de France. Edizione numero 108. Da Brest a Parigi, 21 tappe e oltre 3000 km da percorrere e due favoriti d’obbligo: gli sloveni Tadej Pogacar e Primoz Roglic, anche se la corsa alla maglia gialla si preannuncia più incerta che mai grazie ad un percorso impegnativo con tante salite e due cronometro individuali che daranno sicuramente uno scossone alla classifica.


I favoriti per la vittoria finale

Gli occhi degli appassionati sono puntati sui due protagonisti della scorsa edizione, ovvero gli sloveni Tadej Pogacar, che lo scorso anno si è preso la maglia gialla finale e Primoz Roglic, ma attenzione anche alla formazione della Ineos che schiera Richard Carapaz, Richie Porte e Geraint Thomas, che il Tour de France lo ha vinto nel 2018. Per quanto riguarda l’Italia, potrebbe diventare uno dei protagonisti il bergamasco Mattia Cattaneo, uno scalatore che potrebbe mettersi in evidenza nelle tappe di montagna. Incognita Vincenzo Nibali, trionfatore del Tour di sette anni fa e che alla vigilia ha annunciato che è pronto a lasciare la corsa a tappe francesi se il ct azzurro, Cassani dovesse convocarlo per le Olimpiadi di Tokyo. Attenzione anche al campione del mondo Julian Alaphilippe, mentre per le volata lo spettacolo è assicurato con Caleb Ewan, Mark Cavendish e Tim Merlier e agli outsider Wout van Aert e Mathieu van der Poel e al neo campione italiano Sonny Colbrelli.


Le tappe

La 108esima edizione del Tour de France parte domani da Brest e si conclude, come vuole la tradizione, domenica 18 luglio a Parigi. Già la prima frazione sarà avvincente con la tappa che terminerà su un breve strappo, la Cote de la Fosse aux Lops, tre chilometri lungo i quali di deciderà la prima maglia gialla. Giusto il tempo di brindare al primo vincitore, che la seconda frazione terminerà con lo strappo del Mur de Bretagne. Poi due tappe per velocisti, prima della frazione a cronometro da Changé a Laval, 27 Km che darà un primo scossone alla classifica. Due le cronometro, otto le frazioni per gli sprinter, il resto sono tappe di media e alta montagna, ma gli arrivi in salita saranno solo tre. E l’attesa è tutta per le frazioni sulle Alpi e sui Pirenei. Nel tour de France di quest’anno c’è la doppia ascesa al Mont Ventoux e il classico Giro della Morte con il Tourmalet. Attenzione anche alla frazione del 14 luglio, che sarà Festa Nazionale per i francesi, e gli organizzatori si sono inventati una tappa pirotecnica sui Pirenei con Col de Peyresourde, Col de Val Lauron-Azet e Col du Portet. A chiudere la consueta passerella sui Campi Elisi a Parigi.


Parte il Tour de France 2021, giunta all’edizione numero 108: La corsa ha due favoriti: gli sloveni Roglic e Pogacar
Tags: maglia gialla, Primoz Roglic, Tadej Pogacar, Tour de France, Vincenzo Nibali

Share this story: