Placido Domingo per l’ultimo debutto di stagione, all’Arena di Verona una parata di stelle

26 agosto 2022, ore 13:00

Il maestro madrileno in tre intensi ruoli baritonali. Con lui Maria José Siri, Yulia Matochkina, Fabio Sartori e l'atteso basso Ildar Abdrazakov

Spettacolo nello spettacolo al 99° Arena di Verona Opera Festival 2022 che, anche in questa stagione, RTL 102.5 ha seguito al fianco di Fondazione Arena. L’evento del grande Placido Domingo è andato in scena ieri sera. Il Gala in forma scenica Domingo in Verdi Opera Night con Domingo, Siri, Sartori, Margaine e Abdrazakov in Aida, Don Carlo e Macbeth. Un viaggio all’interno del repertorio verdiano con un cast stellare che ha deliziato il pubblico in Arena.

IL LEGAME CON VERONA

A tre anni dall’evento Plácido Domingo 50 – Arena Anniversary Night, il leggendario cantante madrileno è stato protagonista di un nuovo gala operistico in forma scenica votato a celebrare il genio di Giuseppe Verdi, il cui Don Carlo segnò (insieme alla Turandot pucciniana) l’approdo di Domingo in Arena (e in Italia) nell’estate del 1969.

Placido Domingo per l’ultimo debutto di stagione, all’Arena di Verona una parata di stelle

LA SERATA EVENTO

La regia della serata-evento Domingo in Verdi Opera Night è stata curata da Stefano Trespidi, che consolida il suo rapporto con Domingo, culminato nell’indimenticabile gala scenico del 2019, una vera e propria festa che ha celebrato i 50 anni dal debutto assoluto del Maestro in Arena e in Italia. Le scene affidate alla mano esperta di Ezio Antonelli, che ha realizzato set e visual design per gli eventi con Domingo nelle trasferte di Fondazione Arena a Tokyo nel 2010 e a Muscat nel 2018 e per l’appuntamento areniano del 2019. Le luci sono state curate da Paolo Mazzon, storico lighting designer del Festival, e le coreografie da Luc Bouy. In un ricco spettacolo completamente nuovo e popolato da numerosi mimi e figuranti, l’Orchestra, il Coro preparato dal nuovo maestro Ulisse Trabacchin, il Ballo coordinato da Gaetano Petrosino e i tecnici della Fondazione Arena. A dirigere la serata il maestro valenciano Jordi Bernàcer. Il gala in forma scenica si è articolato in tre atti operistici, con altrettante sorprese per il pubblico areniano, a cominciare dalla prima parte dedicata ad Aida, di cui è eseguita interamente la seconda scena dell’atto secondo, con il trionfo e il gran finale concertato. Domingo ha debuttato nel ruolo baritonale di Amonasro, padre della principessa etiope interpretata dal soprano Maria José Siri. Con loro il tenore Fabio Sartori nei panni del guerriero Radamès, al suo debutto stagionale, il mezzosoprano Yulia Matochkina, prossima protagonista di Carmen, è la di lei rivale Amneris, mentre il grande basso Ildar Abdrazakov, tra gli artisti più richiesti dai principali teatri del mondo, ha interpretato il gran sacerdote Ramfis. Per la seconda parte sul palco le scene principali di «Don Carlo», monumentale titolo verdiano, a trent’anni dall’ultima rappresentazione areniana. La star madrilena ha dato voce e corpo a Rodrigo, ruolo tra i più intensi e amati del repertorio baritonale in una delle pagine più imponenti e complesse di tutto Verdi: il duetto di Rodrigo con Filippo II. Il gala si è chiuso con il secondo atto di «Macbeth», altro capolavoro di rara esecuzione in anfiteatro (l’ultima volta venticinque anni fa), introdotto dall’originalissimo Preludio che perfettamente crea le atmosfere cupe e soprannaturali della tragedia scozzese.

Tags: 99° Arena di Verona Opera Festival 2022, Domingo in Verdi Opera Night, Fondazione Arena, Placido Domingo, RTL 102.5

Share this story: