Ragazza 21enne investita e uccisa da auto pirata a Napoli. Poche ore prima travolta un'altra giovane, ora in prognosi riservata

Ragazza 21enne investita e uccisa da auto pirata a Napoli. Poche ore prima travolta un'altra giovane, ora in prognosi riservata

Ragazza 21enne investita e uccisa da auto pirata a Napoli. Poche ore prima travolta un'altra giovane, ora in prognosi riservata Photo Credit: Fotogramma.it


Aveva trascorso la serata con le amiche ed è stata investita prima che potesse mettersi alla guida della sua auto. Il conducente dell'auto pirata si è consegnato alle forze dell'ordine

Si è consegnato alle forze dell'ordine l’automobilista che a Napoli, intorno alle 6,30 di questa mattina, ha travolto e ucciso una 21enne e poi è fuggito. L'uomo era stato già individuato, dopo l'esame delle immagini di videosorveglianza, nei momenti in cui gli agenti lo cercavano presso la sua abitazione lui si costituiva in casema, accompagnato da un legale.  Lei aveva trascorso la notte in un locale con le amiche, poi era salita sull’auto ma dopo pochi metri aveva chiesto alla conducente di fermarsi, sempre sulla stessa strada, per mettersi lei alla guida della vettura di cui era proprietaria. Non ha fatto in tempo, perché appena scesa dal sedile posteriore è stata investita da un’auto che non si è fermata ed ha fatto perdere le sue tracce. Un paio d’ore prima è avvenuto, sempre a Napoli, un altro gravissimo incidente, una 27enne dopo una serata fuori ha preso un taxi con le amiche, quando è scesa sotto casa, mentre attraversava la strada è stata investita da una macchina che ha proseguito la sua marcia, salvo tornare indietro dopo una 30ina di minuti. Alla guida un ragazzo di 24 anni, lei è in gravi condizioni e in prognosi riservata.

SI CONSEGNA PIRATA DELLA STRADA

Dopo essere stato individuato dai carabinieri, grazie ai sistemi di videosorveglianza, si è consegnato alle forze dell'ordine accompagnato da un avvocato, l'uomo che ha noleggiato la vettura coinvolta all'alba di oggi nel grave incidente avvenuto in via Cavalleggeri, a Napoli, costato la vita una ragazza. L'uomo, che potrebbe essere l'autista della vettura pirata, si trova ora sotto interrogatorio in caserma. Dopo essere stato contattato dai genitori, su consiglio dei militari, il presunto responsabile dell'incidente ha deciso di consegnarsi in un commissariato della città. I carabinieri di Bagnoli, grazie alle immagini del sistemi di videosorveglianza della zona, sono riusciti a risalire alla targa e all'autonoleggio dove era stata prelevata la macchina. Così sono arrivati fino all'abitazione di del noleggiatore dove è stata trovata e prelevata la vettura sulla quale sono ora in corso i rilievi da parte della polizia municipale. L'uomo non era in casa dove invece i carabinieri hanno trovato i genitori i quali l'hanno contattato dicendogli che i militari lo stavano cercando. Poco dopo l'uomo si è presentato con il suo avvocato in un commissariato della città.


Argomenti

Auto pirata
Automobile
Incidente
Napoli
Omicidio stradale

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Un meteorite illumina d’azzurro il cielo notturno del Portogallo

    Un meteorite illumina d’azzurro il cielo notturno del Portogallo

  • Scontro tra auto, quattro giovani morti nel Casertano. Tutti ventenni

    Scontro tra auto, quattro giovani morti nel Casertano. Tutti ventenni

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi, da domani possibile l'invio della precompilata 2024

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi, da domani possibile l'invio della precompilata 2024

  • Oggi, sabato 18 maggio,  visita di papa Francesco a Verona, nel nome della pace

    Oggi, sabato 18 maggio, visita di papa Francesco a Verona, nel nome della pace

  • Jack Savoretti presenta a RTL 102.5 “Miss Italia”: “Avevo bisogno di sentire la mia italianità”

    Jack Savoretti presenta a RTL 102.5 “Miss Italia”: “Avevo bisogno di sentire la mia italianità”

  • Stop gare e partita persa, stretta Fifa contro razzismo sui campi di calcio

    Stop gare e partita persa, stretta Fifa contro razzismo sui campi di calcio

  • Omicidio Sacchi, definitiva la condanna a 27 anni per il killer.  La famiglia della vittima, sentenza giusta

    Omicidio Sacchi, definitiva la condanna a 27 anni per il killer. La famiglia della vittima, sentenza giusta

  • Geolier a RTL 102.5: “Il 31 maggio ci sarò anche io al Radio Zeta Future Hits Live, ci vediamo lì!”

    Geolier a RTL 102.5: “Il 31 maggio ci sarò anche io al Radio Zeta Future Hits Live, ci vediamo lì!”

  • Accolto ricorso, Ilaria Salis ai domiciliari a Budapest. Ora la cauzione poi il braccialetto elettronico

    Accolto ricorso, Ilaria Salis ai domiciliari a Budapest. Ora la cauzione poi il braccialetto elettronico

  • Internazionali BNL d'Italia: Tabilo e Zverev in semifinale. Nel torneo femminile in semifinale le prime tre del mondo

    Internazionali BNL d'Italia: Tabilo e Zverev in semifinale. Nel torneo femminile in semifinale le prime tre del mondo