Razzie Awards 2020, ecco i vincitori della 40esima edizione

17 marzo 2020, ore 16:37
agg. 18 marzo 2020, ore 17:33

Come ogni anno vengono premiati i peggiori film e le peggiori interpretazioni dell’industria Hollywoodiana. E' “Cats” la pellicola che porta a casa il maggior numero di premi

E' stata una cerimonia a porte chiuse quella che ieri sera a visto trionfare “Cats” nella categoria “Peggior Film dell'Anno”. Così, anche i Razzie Awards hanno dovuto attenersi alle norme di sicurezza adottate nella lotta contro il coronavirus, senza perdere però lo spirito provocatorio che ha sempre contraddistinto la serata dei “Lamponi Dorati”.

I nomi dei vincitori sono stati svelati attraverso un video caricato sul canale Youtube ufficiale dei premi meno ambiti al mondo. Non ci sono conduttori, né discorsi di ringraziamento. Il video dura poco più di 7 minuti ed è guidato da una voce narrante che si limita ad annunciare prima le nomination e poi i vincitori, spezzando il passaggio da un film all'altro con qualche battuta.

Il protagonista indiscusso della serata è il musical diretto da Tom Hooper, “Cats”, che dalle sue nove nomination riesce a portare a casa sei premi: Peggior Film dell'Anno, Peggior Regista, Peggior Sceneggiatura, Peggior Attrice non protagonista, Peggior Attore non protagonista e Peggior Accoppiata sullo schermo.

Anche l’ultimo capitolo di Rambo ha vinto due importanti premi. “Rambo: Last Blood” si è aggiudicato, infatti, il titolo di Peggior remake/sequel assieme a quello di Peggior disprezzo per la vita umana e la proprietà pubblica – meritato per gli eccessivi toni violenti della pellicola.

John Travolta e Hilary Duff sono rispettivamente il peggior attore e la peggior attrice protagonisti.

L’unico attore a ricevere dei complimenti dal lampone dorato più temuto nel mondo del cinema è stato Eddie Murphy, premiato con il Razzie Redeemer Award che documenta una redenzione rispetto alle scadenti performance degli anni precedenti grazie al suo ruolo in "Dolemite Is My Name".

Razzie Awards 2020, ecco i vincitori della 40esima edizione

A seguire tutte le nomination e i vincitori dell’edizione 2020 dei Golden Raspberry Awards:

PEGGIOR FILM:
Cats;
The Fanatic;
The Haunting of Sharon Tate; 
A Madea Family Funeral; 
Rambo: Last Blood. 

PEGGIOR ATTORE PROTAGONISTA:
John Travolta - The Fanatic & Trading Paint;
James Franco – Zeroville;
David Harbour – Hellboy; 
Matthew McConaughey – Serenity;
Sylvester Stallone – Rambo: Last Blood. 

PEGGIORE ATTRICE PROTAGONISTA:
Hilary Duff – The Haunting of Sharon Tate;
Anne Hathaway – Attenti a quelle due & Serenity; 
Francesca Hayward – Cats; 
Tyler Perry – A Madea Family Funeral;
Rebel Wilson – Attenti a quelle due. 

PEGGIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA:
Rebel Wilson – Cats
Jessica Chastain – Dark Phoenix; 
Cassi Davis– A Madea Family Funeral;
Judi Dench – Cats; 
Fenessa Pineda – Rambo: First Blood. 

PEGGIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:
James Corden – Cats;
Tyler Perry (nei panni di Joe) – A Madea Family Funeral; 
Tyler Perry (nei panni di Uncle Heathrow) – Madea Family Funeral; 
Seth Rogan – Zeroville; 
Bruce Willis – Glass. 

PEGGIOR COMBO SULLO SCHERMO:
Qualunque duo di peli mezzi umani e mezzi felini – Cats 


Tags: cats, peggiori film, razzie awards

Share this story: