Riflettori su Green pass e vaccini. Scendono contagi e vittime, ma salgono i ricoveri

22 agosto 2021, ore 20:07

In calo positivi e vittime, aumentano i ricoveri. Le vacanze frenano i vaccini, ripartenza con il controesodo. Green pass, il ministro Bianchi ribadisce “dentro la scuola chi ha il pass, sospeso chi non lo possiede”. Il sottosegretario alla Salute Costa, green pass agli statali per riaprire uffici pubblici

Il bollettino quotidiano registra una curva del contagio in discesa, dimezzato anche il numero delle vittime. Intanto resta acceso il dibattito su vaccini e green pass: il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ha ribadito che si entra a scuola con il Green pass, chi non lo possiede sarà sospeso. Le vacanze hanno frenato in queste settimane la campagna vaccinale, con il controesodo ora si punta a una ripresa delle somministrazioni. Ancora sul pass, il sottosegretario Costa preme perché diventi obbligatorio "a tutte quelle attività dove c'è da garantire la continuità di un servizio, per esempio gli operatori del Trasporto pubblico locale, i dipendenti dei market, ma anche i dipendenti degli uffici comunali e pubblici dovranno tornare alla normalità e in presenza".

BIANCHI, OPERATORI SENZA GREEN PASS SOSPESI

Ultime limature sul fronte scuola per garantire una riapertura in presenza, per realizzare la quale bisognerà in ogni caso essere in possesso del Green pass, pena la sospensione: parola del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi che ha scelto di fare un punto complessivo sulla riapertura delle aule scolastiche parlando al Meeting di Rimini di Cl. Chiaro l'approccio del ministro che ha evitato ogni sorta di sfumatura possibile: "abbiamo un set di regole chiare, che abbiamo ovviamente dato seguendo le indicazioni del Cts. Indicazioni che dicono in maniera molto evidente che tutti coloro che hanno un Green pass sono dentro la scuola, nel senso che saranno presenti all'inizio della scuola a settembre, invece coloro che non hanno un Green pass, come dice la norma attuale, ovviamente saranno sospesi".

COSTA: OBBLIGO PASS IN PA E MENO SMARTWORKING

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, propone il ritorno in presenza negli uffici del pubblico impiego, ampliando l'obbligo del Green pass "perchè il Paese ritorna alla normalità quando la fetta di smartworking si riduce". Non solo, secondo Costa va estesa l'introduzione del certificato verde per altre categorie lavorative così come è già previsto per il personale scolastico. E, come ultima ratio, il vaccino tassativo allo stesso modo degli operatori sanitari. Obbligatorietà del passaporto verde necessaria "per tutte quelle attività dove c'è da garantire la continuità di un servizio, per esempio gli operatori del Trasporto pubblico locale, i dipendenti dei supermarket e dei servizi essenziali ovvero quelli sono stati operativi durante il lockdown".

VACCINI, DOPO LE VACANZE SPRINT ALLA CAMPAGNA DI SOMMINISTRAZIONE

Dopo la fisiologica battuta d'arresto nelle due settimane a cavallo di ferragosto si punta alla ripresa delle vaccinazioni in tutto il Paese. L'ultima settimana ha registrato soltanto un milione e mezzo di somministrazioni, circa 400mila in meno rispetto a quella ancora precedente. Ma negli ultimi 3 giorni già si registra un lieve aumento, segno che fa ben sperare per un graduale ritorno delle inoculazioni a pieno regime nel mese di settembre, alla fine del quale è fissato l'obiettivo del raggiungimento della cosiddetta immunità di gregge.


Scendono contagi e vittime, ma salgono i ricoveri. Riflettori su vaccini e Green pass

IN CALO POSITIVI E VITTIME, AUMENTANO I RICOVERI

Dai dati del ministero della Salute sono 5.923 i contagi individuati nelle ultime 24 ore. Sono 23 le vittime ed entrambi gli indicatori sono in calo. Risale invece al 3,3% il tasso di positività. In crescita anche i ricoveri in terapia intensiva (472, +6) e quelli nei reparti ordinari (3.767, +34). In Sicilia i ricoveri aumentano ancora, al 19% in aera medica.







Tags: Andrea Costa, Covid, Green pass, Patrizio Bianchi, Vaccini

Share this story: