Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: gilet gialli, il presidente Macron in televisione assicura la massima intransigenza con i violenti, ma apre ai manifestanti con l'aumento dei salari minimi
- Corinaldo (AN): tragedia in discoteca, otto gli indagati, tra loro anche il ragazzo sospettato di aver spruzzato lo spray e i gestori del locale
- Corinaldo (AN): migliorano le condizioni di 4 dei ragazzi rimasti feriti in discoteca, ora respirano autonomamente, gravi altri 3, ma stabili
- Pavia: spray urticante in una scuola superiore, 30 ragazzi intossicati, episodio simile anche in un istituto di Mantova
- Gran Bretagna: Brexit, il premier Theresa May annuncia il rinvio del voto sull'accordo, ora sarebbe respinto
- Firenze: due medici indagati per la morte di Davide Astori, sono responsabili di centri per l'idoneità allo sport
- Calcio: Champions League, oggi l'ultima giornata della fase a gironi, alle 21.00 Inter-PSV Eindhoven e Liverpool-Napoli
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
20 novembre 2018
  1. /

RTL 102.5 ha visto Bohemian Rhapsody in esclusiva per voi

Il film sulla vita di Freddie Mercury e dei Queen racconta l'uomo dietro la leggenda

'Is this real life? Is this just fantasy?' cantava Freddie Mercury all'inizio di "Bohemian Rhapsody", uno dei brani più famosi dei Queen, lo stesso che dà il titolo alla attesa pellicola in uscita nelle sale il 29 novembre. Vita reale di una delle più grande icone del rock o frutto di fantasia? Poco importa e con ogni probabilità "Bohemian Rhapsody" terrà incollati alle poltrone sia i fan - e avere come produttori due quarti della band, Brian May e Roger Taylor, è garanzia di un punto di vista privilegiato – sia tutti quelli che vorranno semplicemente guardare un racconto avvincente. Il film si apre e si chiude con lo storico concerto di Wembley per il Live Aid del 1985 riprodotto con un realismo impressionante, in mezzo un Rami Malek sontuoso nell'interpretare Freddie Mercury non solo nell'aspetto e nei gesti ma anche nei sentimenti, riuscendo a trasmettere la sua tenacia e le sue insicurezze, gli eccessi, l'egoismo, la ricerca di affetto e di una sua identità precisa nel continuo conflitto tra la persona e il personaggio.

RTL 102.5 ha visto Bohemian Rhapsody in esclusiva per voi

Da un flashback si sviluppa tutta la carriera della band: l'incontro tra Freddie, Brian e Roger, il primo contratto, le registrazioni in studio, gli show storici ricreati fedelmente e la convinzione di voler guardare sempre avanti, di spingersi artisticamente oltre con la giusta spavalderia. Una vera e propria favola umana quella dei Queen e di Mercury che da emarginati voce degli emarginati, come loro stessi si definiscono, riescono a tenere il mondo nel palmo di una mano difendendo con forza la loro visione. Mercury, come logico aspettarsi, è il centro intorno il quale si muovono tutti gli altri protagonisti legati alla sua idea musicale ma anche alla sua fragilità nelle relazioni fino alla scoperta della malattia che nel 1991 - ma il film si interrompe prima - lo porterà via a soli 45 anni. A fare da sfondo tutti i più grandi successi dei Queen che dopo più di quarant'anni sono più attuali che mai e questa è la cosa che conta di più.