Scoppio a Ravanusa, provincia di Agrigento, almeno 12 dispersi, la causa sarebbe la rottura di un tratto delle tubature del gas

12 dicembre 2021, ore 00:02

E' crollata una palazzina di quattro piani, danneggiati altri edifici, si temono vittime, i soccorsi ostacolati dalle fiamme dell'incendio sviluppatosi dopo lo scoppio

Scoppio a Ravanusa, provincia di Agrigento, almeno 12 dispersi, la causa sarebbe la rottura di un tratto delle tubature del gas


Prima cinque poi otto, e ancora 12, Il numero dei dispersi non ancora certo, è salito con il passare del tempo, mentre nel centro di Ravanusa, cittadina di circa 10.000 abitanti in provincia di Agrigento, i cittadini sono sconvolti. Lo scoppio di una tubatura sotterranea del metanodotto cittadino  e non di una bombola di gas, l’ipotesi più probabile, ha squarciato una palazzina di via Galileo Galilei, facendo crollare uno stabile di 4 piani, danneggiando anche altri edifici. Ci si è resi subito conto che alcune persone sono rimaste sotto le macerie, l’avvio dei soccorsi è stato rallentato dalle fiamme che si sono sviluppate subito dopo lo scoppio. Tra i dispersi ci sarebbero tre bambini e una donna incinta.

L’APPELLO DEL SINDACO D’ANGELO

Subito dopo il fatto il sindaco Carmelo D’Angelo ha lanciato un appello su Facebook, per chiamare a raccolta chi dispone di mezzi utili al soccorso. L'esplosione è avvenuta intorno alle 20.30.

LA PROCURA : "NELLE PROSSIME ORE L’INCHIESTA"

"Questo e' il momento dei soccorsi. Quando interverra' la squadra speciale dei vigili del fuoco da Palermo, interverra' anche la Procura. Al momento abbiamo notizie di dispersi, dobbiamo aspettare e capire". Lo ha detto il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio in merito all'esplosione che ha devastato parte di Ravanusa. La procura di Agrigento e' competente per l'inchiesta sull'esplosione .

Tags: Agrigento, gas, Ravanusa, scoppio

Share this story: