Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più

Scuola: via libera al Senato al ddl Valditara sulle valutazioni degli studenti, la condotta peserà di più Photo Credit: agenziafotogramma.it


Il provvedimento dovrà passare ora l'esame della Camera per il via libera definitivo

Si tratta di un primo via libera al disegno di legge che punta a rivedere la disciplina di valutazione del comportamento degli studenti: ora il provvedimento, messo a punto dal ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, dovrà passare l’esame della Camera per l’ok definitivo. Tra le novità previste, alcune riguardano gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e saranno soprattutto relative al peso del voto in condotta sull’intero curriculum dello studente. Di fronte al verificarsi di episodi di violenza e bullismo nelle scuole, rivolti sia agli studenti che ai docenti e al personale scolastico, la norma vuole costituire un deterrente e un argine. Il voto in condotta, contribuirà alla media finale dello studente e sarà riferito all’anno scolastico in toto e non più al quadrimestre.

Voto in condotta con peso specifico

Per i casi più gravi, che raggiungono l’aula di un tribunale, è prevista una multa dall’ importo minimo di 500 fino a un massimo di 10 mila euro. Ciò unicamente nel caso di condanna penale per un reato commesso ai danni del personale scolastico. Il tutto in aggiunta a quello che è il risarcimento dei danni pattuito.

Vediamo però nel dettaglio che tipo di impatto specifico avrà il voto in condotta che, come detto, torna ad avere una sua notevole rilevanza effettiva:

• 5 in condotta: bocciatura (tale voto potrà essere assegnato anche in caso di caso di mancanze disciplinari reiterate e considerate gravi);

• voto inferiore al 6: in questo caso lo studente sarà coinvolto in attività di cittadinanza attiva e solidale;

• 6 in condotta: debito scolastico in educazione civica, da recuperare a settembre (alle superiori). Inciderà inoltre sui crediti per l’ammissione all’esame di maturità:

• Attribuzione del credito: soltanto in caso di un voto in condotta pari a 9 si potrà ottenere il punteggio più alto per la fascia di attribuzione del credito scolastico.

Questi non rappresentano però gli unici provvedimenti proposti. Ogni studente sospeso fino a 2 giorni dovrà svolgere delle attività scolastiche, terminando con la produzione di un elaborato critico su quanto appreso. Una sospensione superiore a 2 giorni, invece, costringerà lo studente ad attività di cittadinanza solidale. "Sono convinto che l'impegno in attività sociali sia molto più costruttivo, perché lo studente possa analizzare e comprendere i motivi dei propri comportamenti inappropriati”. Lo ha sottolineato il ministro Giuseppe Valditara.

Tornano i giudizi alle elementari

Il provvedimento contiene poi anche la norma (inserita in Commissione con un emendamento) per il ritorno nella scuola elementare dei giudizi sintetici che sostituiranno i giudizi descrittivi, che erano in vigore dal 2020. L’obiettivo, ha spiegato ancora Valditara, è di dare una comunicazione semplice ed efficace alle famiglie, inserendo anche la valutazione dei livelli di apprendimento raggiunti. Nel disegno di legge,  ci sono poi anche l’estensione del metodo Montessori a tutto il primo ciclo di istruzione e l’istituzione di un Osservatorio nazionale sulla sicurezza del personale scolastico, che avrà, tra l’altro, il compito di monitorare il fenomeno delle aggressioni.


Argomenti

GiuseppeValditara
Miur
votoincondotta

Gli ultimi articoli di Maria Paola Raiola

  • Eurispes: pubblicato il Rapporto Italia 2024, fotografia di un Paese al bivio

    Eurispes: pubblicato il Rapporto Italia 2024, fotografia di un Paese al bivio

  • Genova: il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ascoltato dai magistrati su inchiesta corruzione

    Genova: il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ascoltato dai magistrati su inchiesta corruzione

  • Ucraina: le ore più difficili, Mosca avanza nel nord, le truppe di Kiev si ritirano parzialmente da Kharkiv

    Ucraina: le ore più difficili, Mosca avanza nel nord, le truppe di Kiev si ritirano parzialmente da Kharkiv

  • Ambiente: arrivano le Bandiere Blu in 236 località di mare e lago che si aggiudicano il riconoscimento

    Ambiente: arrivano le Bandiere Blu in 236 località di mare e lago che si aggiudicano il riconoscimento

  • Università italiane  in discesa nella classifica mondiale delle migliori al mondo, su tutte vince Harvard

    Università italiane in discesa nella classifica mondiale delle migliori al mondo, su tutte vince Harvard

  • Una donna su cinque lascia il lavoro dopo il parto, i numeri del report sulla maternità di Save the Children

    Una donna su cinque lascia il lavoro dopo il parto, i numeri del report sulla maternità di Save the Children

  • Strage sul lavoro a Casteldaccia: indagini in corso, tanti i punti da chiarire, grave un operaio sopravvissuto

    Strage sul lavoro a Casteldaccia: indagini in corso, tanti i punti da chiarire, grave un operaio sopravvissuto

  • Guerra in Ucraina, gli Stati Uniti accusano la Russia di aver usato armi chimiche; Mosca risponde, accuse odiose

    Guerra in Ucraina, gli Stati Uniti accusano la Russia di aver usato armi chimiche; Mosca risponde, accuse odiose

  • Medio Oriente: gli Stati Uniti stringono i tempi per un accordo tra Israele e Hamas, Blinken vede Netanyahu

    Medio Oriente: gli Stati Uniti stringono i tempi per un accordo tra Israele e Hamas, Blinken vede Netanyahu

  • Ravenna: docente ultracinquantenne ai domiciliari con l'accusa di aver molestato un'allieva minorenne

    Ravenna: docente ultracinquantenne ai domiciliari con l'accusa di aver molestato un'allieva minorenne