Serie A, vola l’Atalanta, poker alla Lazio; goleada dell’Inter a Benevento, festeggia anche lo Spezia

30 settembre 2020, ore 22:42

Impresa dei bergamaschi, 4-1 in casa della Lazio; l’Inter vince 5-2 a Benevento, lo Spezia festeggia il suo primo successo in serie A, 2-0 a Udine

Lazio-Atalanta 1-4

L’Atalanta fa sul serio. I bergamaschi sono ripartiti davvero forte. Il successo sul campo della Lazio ha un peso specifico molto alto. Primo tempo da manuale per la squadra di Gapserini: gara sbloccata da Gosens dopo dieci minuti, raddoppio di Hateboer con un piatto al volo al trentaduesimo, terzo sigillo del Papu Gomez al quarantunesimo con un diagonale rasoterra. A inizio ripresa i biancocelesti sono andati vicino a riaprire la partita: al dodicesimo Caiceido ha accorciato le distanze, novanta secondi più tardi Immobile si è trovato solo davanti a Sportiello ma ha calciato sul fondo. E sul ribaltamento del fronte Gomez ha presentato il conto e ha scaricato in rete la palla dell’1-4. I biancocelesti con generosità hanno provato a crederci fino alla fine, ma non c’è stato più nulla da fare. Perché l’Atalanta, oltre che forte, è una squadra consapevole e matura.

Benevento-Inter 2-5

Squillante vittoria dell’Inter, in testa a punteggio pieno. Anche a Benevento i nerazzurri hanno dimostrato brillantezza in attacco, ma la difesa non sempre è ermetica. Alla squadra di Antonio Conte sono bastati ventotto secondi per sbloccare la partita: triangolo Hakimi-Vidal-Hakimi, assist del marocchino per Lukaku che ha scaricato in rete. Il raddoppio di Gagliardini al venticinquesimo ha spento il generoso tentativo dei campani di tornare in partita. Tre minuti più tardi Lukaku ha arrotondato il punteggio e festeggiato la doppietta personale. Un errore di Handanovic in disimpegno ha concesso la palla che Caprari ha trasformato in gol al trentunesimo. L’Inter ha ristabilito le distanze al quarantaduesimo con Hakimi, poco dopo Vidal non ha approfittato di una ghiotta occasione. A inizio ripresa il Benevento ha colpito un palo con Moncini, poi Handanovic ha respinto un tiro di Letizia. Poi di nuovo Inter: traversa di Gagliardini, dopo di che è andato a segno anche il neo entrato Lautaro Martinez. La squadra di Filippo Inzaghi ha accorciato le distanze con Caprari, anche l’ex doriano autore di una doppietta. Prima del novantesimo traversa di Eriksen con una parabola velenosa.

Udinese-Spezia 0-2

Lo Spezia coglie in trasferta la sua prima storica vittoria in serie A. Udinese ancora ferma a quota zero dopo due partite. La squadra di Italiano ha giocato meglio nel primo tempo e ha saputo soffrire nella ripresa. Friulani spreconi. Dopo nemmeno due minuti liguri in gol con Ricci, ma il VAR ha cancellato tutto. La squadra di Italiano ha comunque preso in mano la partita e al ventinovesimo si è meritatamente portata in vantaggio con un colpo di testa vincente di Galabinov. Nel secondo tempo l’Udinese ha alzato ritmi e baricentro e in superiorità numerica per l’espulsione di Terzi ha schiacciato lo Spezia. L’occasione più importante se l’è mangiata Lasagna. E in pieno recupero Galabinov è partito in campo aperto e ha raddoppiato in contropiede.

Sospiro di sollievo a Napoli

Sono risultati tutti negativi i giocatori partenopei sottoposti a tampone. Nelle prossime ore verranno effettuati nuovi test, ma prende piede l’ipotesi che i calciatori del Genoa non abbiano trasmesso il virus nel corso della partita di domenica scorsa al San Paolo. Questi risultati allontanano le nuvole sulla prosecuzione della serie A. Sull’argomento c’era stata l’infelice fuga in avanti del sottosegretario alla salute Sandra Zampa, che aveva dichiarato: il campionato di calcio va fermato. In realtà è stata fermata lei, dal ministro per lo sport Vincenzo Spadafora secondo il quale non ci sono le condizioni per fermare la serie A. Al momento l’unica partita a rischio rinvio è Genoa-Torino di sabato prossimo. I rossoblu presentano quattordici positivi tra i tesserati e in questi giorni non si stanno allenando e difficilmente saranno nelle condizioni di giocare la partita. E’ invece confermata la sfida Juventus-Napoli.


Serie A, vola l’Atalanta, poker alla Lazio; goleada dell’Inter a Benevento, festeggia anche lo Spezia
Tags: seriea

Share this story: