Sospeso l'anchorman di Russia Today che voleva bruciare bimbi ucraini. Mosca accusa Kiev di voler usare la bomba sporca

24 ottobre 2022, ore 16:30

Cadono oggi otto mesi esatti dall’inizio dell’invasione russa, otto mesi di guerra all’Ucraina mentre partono i primi processi per violenza sessuale ai danni di civili da parte dell'esercito russo

Quelle terrificanti dichiarazioni che incitavano alla violenza contro la popolazione ucraina hanno fatto scattare la sospensione di Anton Krasovsky dalla tv russa RT (ex Russia Today). Il popolare conduttore, aveva fatto notare ieri il ministro degli Esteri ucraino Kuleba ritwittando un post del Russian media monitor, suggerisce di “annegare o bruciare bambini ucraini, fa commenti orribili sugli stupri dei soldati russi, dice che l'Ucraina non dovrebbe esistere e che gli ucraini che resistono alla Russia dovrebbero essere fucilati”. Troppo perfino per la capo redattrice dell'emittente Margarita Simonyan che ha interrotto la collaborazione con Krasovsky, definendo le sue parole “selvagge e disgustose”. Forse Anton spiegherà quale follia temporanea le ha causate, ha aggiunto. Lo stesso account di RT è stato oscurato da Twitter dopo l'annuncio di un ricorso legale. Krasovsky, dal canto suo, si è scusato e si è detto “molto imbarazzato” dai suoi commenti. In primo piano oggi anche le accuse di Mosca a Kiev sul possibile utilizzo di “una bomba sporca”, rigettate dall’occidente e dall’Ucraina.

LA RISPOSTA ALL’ALLERTA DEL CREMLINO

Parigi, Londra e Washington respingono le accuse palesemente false della Russia secondo cui l'Ucraina si starebbe preparando a usare una bomba sporca e incalzano Mosca, non si pretesti per giustificare un'escalation militare. Kiev chiede al capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica, Rafael Grossi, di inviare esperti negli impianti nucleari ucraini per smentire le affermazioni russe.

ESPERTO INTELLIGENCE, SU BOMBA SPORCA, LUPO CHE GRIDA AL LUPO

"Inquieta l'allerta del Cremlino sul possibile utilizzo ucraino di armi sporche: il lupo che grida al lupo". Lo spiega Mario Scaramella, che insegna contrasto al terrorismo al Master Marte dell'Università di Bergamo. Secondo il Professore "il rischio di utilizzo autolesionistico di scorie per giustificare la risposta nucleare russa è adesso realistico e a noi resta solo da vigilare e non abboccare alle manipolazioni perché il condizionamento della opinione pubblica internazionale resta il principale obiettivo di Putin".

ZELENSKY, SOLO RUSSIA PUO' USARE ARMI NUCLEARI IN EUROPA

Interviene anche il presidente ucraino Zelensky spiegando che solo la Russia potrebbe usare armi nucleari in Europa. Zelenski ha sottolineato che la Russia sta usando "ricatti nucleari alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, "munizioni al fosforo e mine antiuomo vietate contro infrastrutture civili". Ed ha affermato che la Russia si stava preparando a usare proprio l'arma che accusa l'Ucraina di possedere.

VIA AI PRIMI PROCESSI PER STUPRO,VITTIME DA 4 A 85 ANNI

Sono stati incardinati in Ucraina i primi due processi per violenza sessuale ai danni di civili da parte dell'esercito russo: al momento i sospettati sono cinque. Iryna Didenko, il pubblico ministero incaricato dei casi di violenza sessuale presso l'Ufficio del procuratore generale, ha affermato le vittime sono bambini, donne, uomini e anziani, di età compresa tra i 4 e gli 85 anni. Secondo Didenko, i crimini di natura sessuale commessi dall'esercito russo sono registrati in tutte le regioni dell'Ucraina liberate. Il magistrato però non ha rivelato il numero dei casi.

MOSCA, PARIGI E BERLINO NON MOSTRANO INTERESSE A MEDIARE

Il presidente russo Vladimir Putin non ha intenzione di tenere conversazioni telefoniche con i leader occidentali, tra cui il presidente americano Biden, il cancelliere tedesco Scholz o il presidente francese Macron. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, aggiungendo che Parigi e Berlino non mostrano alcun interesse a mediare per risolvere la questione ucraina.

Sospeso l'anchorman di Russia Today che voleva bruciare bimbi ucraini. Mosca accusa Kiev di voler usare la bomba sporca
PHOTO CREDIT: Fotogramma.it

MUSK CONFERMA A KIEV IL SERVIZIO DI STARLINK

Il miliardario conferma il sostegno alla Rete ucraina. SpaceX fornirà all'Ucraina i servizi di telecomunicazione satellitare Starlink anche se il Pentagono rifiuterà di finanziare le operazioni della rete nel Paese: lo ha reso noto oggi su Twitter il patron della società, Elon Musk. "Anche prima che il Dipartimento della Difesa risponda, ho detto a Mikhail Fedorov che SpaceX non chiuderebbe Starlink anche se il Dipartimento della Difesa si rifiutasse di fornire finanziamenti", ha scritto Musk riferendosi al ministro della Trasformazione digitale ucraino.

Tags: Bomba sporca, Guerra, Occidente, Russia, Russia Today, Ucraina

Share this story: