Attilio Fontana a RTL 102.5: "Energia, la riduzione di un giorno di scuola può essere una strada"

12 settembre 2022, ore 11:27

Il Presidente di Regione Lombardia è stato ospite in Non Stop News, su RTL 102.5, con Enrico Galletti, Giusi Legrenzi e Luigi Santarelli

IL GRAN PREMIO D’ITALIA A MONZA

“Le immagini migliori che abbiamo visto ieri sono state l’entusiasmo, la gioia di partecipare a questo grande evento, con la voglia di vedere la Ferrari sul gradino più alto, anche se questo non è avvenuto. Un evento che ha dato il senso della voglia di tornare a vivere senza più limitazioni, come abbiamo ricominciato a fare da un po’ di tempo”.

L’INIZIO DELLE SCUOLE

“Quest’anno c’è la novità che si ricomincia senza mascherine e condizionamenti, senza distanziamenti. Si ricomincia a vivere la normalità, dopo un periodo difficile. I ragazzi sono stati eroici: per troppo tempo sono stati soli, per loro è stato pesante. Finalmente torniamo a dare loro la possibilità di vivere nella pienezza dei rapporti”.

ENERGIA E SETTIMANA CORTA A SCUOLA

Settimana corta? “La riduzione di un giorno di scuola può essere una strada. In molti Paesi la scuola si svolge su cinque giorni, quindi abbiamo sperimentazioni effettuati altrove che non hanno portato conseguenze negative, togliendo il sabato. Si deve investire per rendere il nostro Paese autonomo. Se saremo costretti a subire limitazioni ci ragioneremo”.

CAMPAGNA ELETTORALE

“Il risultato che dobbiamo auspicare è che una parte possa vincere, non possiamo permetterci nuovi governi in cui partecipano tutti, perché non si possono prendere in quel modo decisioni che riguardano il Paese. Purtroppo assistiamo a situazioni non belle: banchetti rovesciati, aggressioni soprattutto verbali, con il tentativo di demonizzare una parte. È un errore che da sempre la sinistra commette. Ci si deve confrontare sui progetti. I sondaggi danno come parte vincitrice il centrodestra. La sinistra non vince da 1996 ma ha sempre continuato a governare e forse questo fatto non lo vuole accettare”.

GOVERNO DI CENTRODESTRA A GUIDA MELONI E LA RICANDIDATURA DI FONTANA

Un governo di centrodestra a guida Meloni? “Una soluzione assolutamente auspicabile, così come qualsiasi leader del centrodestra: Salvini, Tajani, Lupi hanno le qualità per amministrare questo Paese, tenendo presente che la maggior parte degli italiani auspicano che uno di loro guidi il Paese. Io nel frattempo mi candiderò nel 2023 per restare alla guida di Regione Lombardia”

L’AUTONOMIA REGIONALE

“Il tema è posto come una delle condizioni del prossimo programma di centrodestra, che ritiene sia un passaggio necessario. Nonostante ci sia una parte che demonizza una scelta prevista dalla Costituzione. Sono certo che la coalizione di centrodestra, e non solo la Lega, sosterrà l’autonomia, che si traduce in un modo di governare moderno, già presente in molti altri Paesi avanzati”.

Attilio Fontana a RTL 102.5: "Energia, la riduzione di un giorno di scuola può essere una strada"
Tags: attilio fontana, energia, fontana, scuole

Share this story: