Automobilismo: licenziato il pilota di kart russo che aveva fatto il saluto nazista

11 aprile 2022, ore 18:00

In Italia congelati beni per oltre 100 milioni di euro a un corridore russo di Formula 1

Artyom Severyukhin, un giovanissimo pilota di kart, ieri dopo la vittoria in Portogallo, della prima tappa del Campionato Europeo, si è reso responsabile di un gesto che ha sollevato un polverone. Il quindicenne, dopo essere salito sul gradino più alto del podio, durante la premiazione, si è toccato due volte il petto con il pugno e poi ha allungato il braccio con il palmo aperto verso il pubblico, evocando il saluto nazista. Il video è stato visto da una marea di persone sul web, con commenti molto critici. Il pilota, tra l’altro, è salito sul podio sotto la bandiera italiana visto che è vietato l'utilizzo della bandiera russa allo European Junior Karting Championship.


Licenziato il pilota russo

"Ci vergogniamo profondamente per il comportamento del nostro pilota". Così questa mattina  Ward Racing, il team svedese di kart per il quale ha corso in questa stagione  Artem Severyukhin. La scuderia, dopo aver parlato di azione a titolo personale, ha annunciato che il contratto con il quindicenne russo sarà interrotto. "E' stato un gesto stupido, lui ha detto di essere molto dispiaciuto, ma abbiamo deciso di chiudere il rapporto”. E’ quanto ha detto all'Adnkronos Joakim Ward, titolare della Ward Racing. "Lo conosco da 4 anni, si è pentito del gesto, è distrutto ma noi siamo molto delusi" ha aggiunto Ward. 


L’Aci e il ritiro della licenza

Domani l’Aci terrà una riunione straordinaria per prendere misure urgenti in merito al comportamento del pilota russo Artyom Severyukhin. In effetti, il 15enne ha una licenza italiana e quindi l’Aci sta valutando la possibilità di ritirare al ragazzo il documento. "Un comportamento deplorevole", ha sottolineato l'Automobile club d'Italia , in merito al saluto nazista eseguito sul podio dal pilota, davanti al pubblico portoghese.


Formula 1, congelati beni di un pilota russo

E' stato eseguito un provvedimento di congelamento dei beni nei confronti di Dmitry Arkadievich Mazepin e del figlio Nikita Dmitrievich Mazepin, pilota di Formula 1 della scuderia Haas F1 Team, fino al 5 marzo scorso. Oggetto di tale provvedimento un complesso immobiliare ubicatoa a Portisco, nel comune di Olbia, del valore di circa 105 milioni di euro. 

Automobilismo: licenziato il pilota di kart russo che aveva fatto il saluto nazista
Tags: saluto nazista, F1, Mazepin, Pilota kart, Ward Racing

Share this story: