Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bruxelles: tra una settimana il giudizio dell'Europa sulla manovra, Olanda e Austria sollecitano apertura di una procedura di infrazione
- Roma: manovra, il governo non teme reazione dell'Europa, Salvini ribadisce, grafomani a Bruxelles, non ci muoviamo di un millimetro
- Roma: Tav, il commissario straordinario Foietta avverte, a dicembre le gare le d’appalto o parte il tassametro, pesante danno erariale
- Roma: caso De Falco, il senatore del M5s che ha provocato la battuta d’arresto su decreto Genova, io coerente, non temo espulsione
- Londra: Brexit, il governo britannico ha detto sì alla bozza di intesa, dopo una lunga riunione
- Roma: Istat, record di permessi d'asilo nel 2017, sono stati oltre 101mila, in Italia i cittadini extracomunitari regolari sono 3,7 milioni
- Bari: scommesse illegali on-line controllate dalla mafia, effettuati 68 fermi tra Puglia, Calabria e Sicilia, sequestrato un miliardo di euro
- Canada: Olimpiadi invernali 2026, si sfila Calgary, no dei cittadini canadesi alla candidatura, in corsa Milano-Cortina e Stoccolma
- Calcio: Nations League, l'Italia è in ritiro a Coverciano per preparare il match di sabato a Milano, gli azzurri affronteranno il Portogallo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 novembre 2018

Bongiorno su RTL 102.5, abbiamo evitato paralisi giustizia

Il ministro della Pubblica Amministrazione ospite questa mattina di Non Stop News

 ''L'accordo è quello di fare in modo che il processo penale abbia un'accelerazione. Tutti sanno che il problema dei processi penali è la loro durata e quindi prima si metteranno in campo una serie di norme per ridurre la durata del processo e subito dopo entrerà in vigore questa norma che blocca la prescrizione. si tratta di creare un vincolo tra questa nuova norma e le misure che accelerano il processo penale''. Il Ministro per la Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno lo afferma ospite questa mattina di RTL 102.5 nella trasmissione ''Non stop News''. ''Sono stata la prima a dire che ero molto preoccupata di fronte all'idea che si introducesse una norma di blocco della prescrizione in un sistema malato e lento perché questo avrebbe comportato una paralisi assoluta della giustizia. Adesso però proprio perché abbiamo deciso di mettere in campo delle misure per accelerare il processo spero che tutto questo possa rassicurare anche i penalisti'', continua Bongiorno. ''A me interessava riuscire in tutti i modi ad evitare che la norma sulla prescrizione fosse isolata. ora mi ritengo soddisfatta perché quello che è importante è che ci sia un sistema che funzioni e che ci sia un sistema con dei tempi certi. Quindi un blocco della prescrizione in questo contesto non mi sembra che possa assolutamente avere delle conseguenze negative. Il fatto che sia collegato al DDL anticorruzione è stata una scelta dei Cinque Stelle ma a questo punto credo sia irrilevante'', conclude Bongiorno. 

Bongiorno su RTL 102.5, abbiamo evitato paralisi giustizia